Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, gli edifici plurifamiliari con unico proprietario potrebbero ottenerlo
NORMATIVA Superbonus 110%, gli edifici plurifamiliari con unico proprietario potrebbero ottenerlo
NORMATIVA

Piano Casa Veneto, i nuovi premi volumetrici per gli interventi ‘green’

di Paola Mammarella

Innalzato all’80% l’ampliamento massimo consentito nelle demolizioni e ricostruzioni

Vedi Aggiornamento del 22/12/2016
Commenti 14971
07/05/2015 - Il Veneto adegua alle norme più recenti la graduazione dei premi volumetrici concessi sugli interventi di demolizione e ricostruzione realizzati con le tecniche della bioedilizia. L’aggiornamento è avvenuto con la delibera 434/2015, pubblicata sul Bollettino ufficiale.
 
Ricordiamo che in base alla prima edizione del Piano Casa (LR 14/2009), gli interventi di demolizione e ricostruzione erano incentivati con premi volumetrici fino al 40% nel caso in cui fossero utilizzate le tecniche costruttive della bioedilizia contenute nella LR 4/2007.
 
Per chiarire meglio le possibilità di applicazione della misura, la delibera 2499/2009 ha spiegato che la percentuale di ampliamento sarebbe stata graduata sulla base della qualità energetica ed ambientale dell’intervento. In base al “voto” ottenuto, l'intervento poteva beneficiare di un ampliamento fino al 40% o non beneficiarne affatto.
 
La LR 32/2013 ha innalzato all’80% l’ampliamento massimo consentito in caso di intervento “green”. Per questo motivo è stato necessario aggiornare i punteggi e le modalità con cui calcolare le premialità volumetriche.

Scarica la guida di Edilportale al Piano Casa del Veneto
 
Come spiegato della delibera 434/2015, gli interventi vengono valutati con dei punteggi compresi tra -1 e 5. Il punteggio 0 rappresenta la prestazione minima accettabile definita dalla normativa vigente, o, nel caso non vi siano regolamenti di riferimento, rappresentata dalla pratica corrente; -1 rappresenta invece una prestazione inferiore allo standard e alla pratica corrente. I punteggi positivi rappresentano progressivi miglioramenti nelle prestazioni fino al punteggio 5, riferibile ad una prestazione considerevolmente avanzata.
 
La quantificazione di tali aumenti sarà graduata in funzione della qualità energetica ed ambientale dell’intervento, espressa dal punteggio conseguito. In generale, si andrà da un premio volumetrico del 20% nel caso in cui il punteggio corrisponda a 1 fino ad un massimo dell’80% di ampliamento in presenza di un punteggio uguale o superiore a 4.

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento segui la nostra redazione anche su FacebookTwitter e Google+

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa