Carrello 0
AZIENDE

La tecnologia AGC protagonista delle sfere di vetro del Padiglione dell’Azerbaigian a Expo Milano 2015

Commenti 2695

Commenti 2695
03/03/2015 - La tecnologia AGC è protagonista di un altro padiglione a Expo Milano 2015. Il Padiglione Azerbaigian, nazione che per la prima volta partecipa all’Esposizione Universale, ha stupito il pubblico con un'architettura composta da sfere che rappresentano la biodiversità e la cultura di un Paese in cui diversi elementi convivono insieme.

L’idea principale del Padiglione è proprio la biosfera, ovvero un sistema aperto ai flussi esterni ma capace di proteggere e favorire lo sviluppo della vita al suo interno. Ideato, progettato e realizzato da Simmetrico, network italiano di creativi, project manager ed esperti in tecnologie multimediali, in collaborazione con lo studio di architettura Arassociati, i progettisti strutturali di iDeas e lo studio di architettura del paesaggio AG&P, il padiglione è stato realizzato attingendo ai materiali tradizionali dell’Azerbaigian, come il legno, lavorato in modo innovativo, e abbinato a materiali universali come il vetro e il metallo.

Per la realizzazione di questa straordinaria struttura è stato scelto il vetro Planibel Linea Azzurra di AGC Glass Europe, che è stato utilizzato per le sfere, le parti piane della facciata e i parapetti interni. Prodotto esclusivamente in Italia, nello stabilimento AGC di Cuneo, questo vetro speciale chiaro è caratterizzato da un aspetto leggermente azzurrato ed è particolarmente adatto per grandi superfici vetrate e per un uso nell’architettura più raffinata.

La notevole facilità con cui può essere tagliato, molato, temperato, curvato e stratificato, inoltre, lo rendono una soluzione ideale per essere utilizzata con sicurezza e versatilità anche in progetti complessi. In aggiunta, il pavimento del padiglione è stato realizzato il con Planibel CLEARVISION, il vetro low-iron di AGC Glass Europe con un aspetto estetico estremamente neutro, un’elevatissima trasmissione luminosa ed un’eccezionale resa colore.

Le lavorazioni e trasformazioni del vetro AGC per il padiglione dell’Azerbaigian sono state effettuate da vetrerie italiane di grandissima esperienza come Vetreria Valsugana e Bizzotto Vetraria, Vetrocom srl, Vetrodomus Spa e Viraver Technology Srl.

Il Padiglione ha visto la partecipazione di un nutrito team di persone, oltre 300, delle quali 250 in Italia e 50 in Azerbaigian. Creatività, innovazione e design, all’insegna della sostenibilità: la struttura, infatti, al termine di Expo Milano 2015, verrà smontata per poter essere nuovamente rimontata a Baku.

AGC Flat Glass Italia su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa