Carrello 0
AZIENDE

Wienerberger Sustainable Building Academy: la formazione per i progettisti di domani

05/06/2015 - Sono aperte le iscrizioni fino al 14 Giugno 2015 per la terza edizione del programma formativo internazionale WISBA sull’edilizia sostenibile rivolto agli studenti delle facoltà di Ingegneria e Architettura di 6 paesi europei.

Wienerberger Sustainable Building Academy (WISBA) è un programma formativo internazionale promosso e realizzato da Wienerberger in collaborazione con primarie università di 6 Paesi e nel dettagli il Politecnico di Graz, il Politecnico federale di Zurigo - ETH Zürich, l’Università degli Studi di Pisa, l’Università Tecnologica TU di Varsavia, l’Università cattolica KU di Leuven in Belgio, la Vrije Universiteitdi Bruxelles, l’Università di Economia e Tecnologia di Budapest e l’Università di scienze economiche e aziendali WU di Vienna.

Le finalità del programma: “costruire” un futuro sostenibile

Riconoscendo come esigenza ormai irrinunciabile la necessità di ridurre i consumi energetici anche nel settore delle costruzioni (per ridurre la dipendenza dai combustibili fossili e l’impatto ambientale) diventa indispensabile per tutti gli attori del mondo ediliziopromuovere un approccio progettuale e costruttivo che tenga conto di questi fattori. Affinché, dunque, i valori, le pratiche e i concetti fondanti dell’architettura sostenibile diventino pratica comune è auspicabile che i principi teorici e pratici vengano acquisiti già durante la formazione universitaria.

Per questo Wienerberger ha sviluppato a partire dal 2013 il programma formativo WISBA, con la finalità di sostenere e valorizzare meritevoli studenti delle facoltà di Architettura e di Ingegneria, particolarmente qualificati e interessati ai temi dell’edilizia sostenibile, attraverso un percorso articolato e altamente professionalizzante mirato a implementare e rafforzare le conoscenze teoriche specialistiche e le competenze tecniche degli studenti in questo ambito.

Heimo Scheuch, CEO di Wienerberger, sottolinea come 'Con questa iniziativa Wienerberger vuole contribuire attivamente a costruire il futuro dell'edilizia sostenibileinsieme ai professionisti di domani. Di conseguenza, sono orgoglioso delle modalità con cui il programma WISBA promuova i giovani e il loro potenziale di innovazione'. Niels De Temmerman, professore presso la Vrije Universiteit di Brussel, afferma: 'Come mentore, è gratificante vedere così tanti studenti di architettura e di ingegneria di talento che partecipano ai workshop WISBA, mostrandosi disposti ad affrontare con entusiasmo e spirito di squadra temi e problematiche progettuali, impegnandosi a trovare soluzioni nuove e originali e contribuendo, così, alla realizzazione di un domani sostenibile”.

WISBA: esperienza formativa internazionale e interdisciplinare

Il WISBA è stato concepito per offrire agli studenti una esperienza in ambito internazionalecon esperti di altissimo livello, incoraggiando allo stesso tempo unproficuo scambio interdisciplinare tra ingegneri civili e architetti, al fine di approfondire e sviluppare competenze condivise e una visione comune sul tema della sostenibilità e dell’implementazione del settore.

Giunta alla sua terza edizione, l’obiettivo del programma WISBA 2015 è la concettualizzazione di un edificio a bassa tecnologia realizzato in mattoni che soddisfa i requisiti dell’edilizia sostenibile in due rilevanti scenari futuri. Il primo team interdisciplinare progetterà un edificio a bassa tecnologia con particolare attenzione ad uno scenario di cambiamento climatico mentre un secondo team di lavoro si concentrerà su uno scenario di multi-utilizzo, sempre tenendo in considerazione le tre dimensioni della sostenibilità, ovvero la capacità di apportare vantaggi per l’ambiente, la società e l’economia.

Articolazione del programma

Il programma WISBA 2015 si svolge nelle sedi universitarie delle facoltà aderenti in Austria, Belgio, Ungheria, Italia, Polonia e Svizzera e vi potranno prendere parte 24 studenti provenienti dai 6 paesi, 4 per ogni stato. Per la loro partecipazione al programma, tenuto per tutti in lingua inglese, gli studenti riceveranno 5 crediti formativi (ECTS)che saranno riconosciuti dalle rispettive università. Gli studenti di architettura e di ingegneria civile di questi paesi possono iscriversi entro il 14 giugno 2015.

Il programma inizierà a settembre 2015 con la Conferenza di apertura che si terrà a Zurigo e contestualmente gli studenti avranno l’opportunità di visitare l’edificio «2226» a Lustenau (Austria), realizzazione di spicco fra gli edifici a basso consumo realizzata in laterizio Wienerberger, analizzandone i parametri specifici che garantiscono le ottime prestazioni di efficienza energetica. L’edificio«2226» rappresenta infatti il manifesto del “low-tech”, realizzato per dimostrare che si può realizzare un ambiente sano e confortevole senza alcun apporto impiantistico.

Il programma WISBA si svilupperà nell’arco di 4 mesi fino a Dicembre, periodo in cui gli studenti divisi nei due team di lavoro parteciperanno a workshop tenuti a Varsavia, Budapest, Bruxelles e Pisa, sotto la guida di esponenti accademici illustri nel campo della sostenibilità, esperti professionisti del settore delle costruzioni e responsabili tecnici delle varie filiali nazionali di Wienerberger. Il team italiano sarà guidato dall’Arch. Caterina Gargari, dell’Università degli Studi di Pisa e dall’Ing. Dario Mantovanelli, responsabile Marketing di Wienerberger Italia e consulente CasaClima.

I risultati delle ricerche e i progetti sviluppati dagli studenti saranno presentati alla Conferenza finale che si terrà a dicembre a Vienna.
Tutti i dettagli su temi del progetto, le date, le scadenze e i termini di iscrizione sono disponibili sul sito www.wisba.wienerberger.com. I costi per la partecipazione ai laboratori, tra cui la documentazione, viaggio, vitto e alloggio, sono coperti da Wienerberger. Come nelle edizioni precedenti, ad alcuni studenti verrà offerta la possibilità di svolgere uno stage presso Wienerberger dopo il completamento del programma.

WIENERBERGER su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati