Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
LAVORI PUBBLICI Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
LAVORI PUBBLICI

In lieve ripresa il mercato dei servizi di progettazione

di Paola Mammarella

Oice: completare la riforma degli appalti, limitare i danni di split payment e garanzia globale di esecuzione per non scoraggiare il miglioramento

Vedi Aggiornamento del 05/11/2015
Commenti 6165
18/06/2015 – Dopo un lungo periodo di flessione, il mercato dei servizi di ingegneria e architettura è in ripresa. Per evitare nuovi blocchi è necessario prendere dei provvedimenti, come eliminare la garanzia globale di esecuzione e accelerare i rimborsi Iva in modo da limitare i danni dello Split Payment. È questa la sintesi tracciata dall’Oice, associazione delle organizzazioni di ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico economica.
 
A detta del presidente Patrizia Lotti, la ripresa resta fragile. Per non scoraggiarla è necessario puntare sulla qualità dei progetti e accelerare l’attuazione del disegno di legge delega per la riforma del Codice Appalti.
 

La situazione dei servizi di ingegneria e architettura

La riforma degli appalti punta a valorizzare la fase progettuale delle opere attraverso lo strumento dei concorsi di progettazione e il divieto di affidare i servizi di ingegneria e architettura e tutti i servizi di natura tecnica basandosi solo sul criterio del prezzo o del costo.
 
Secondo l’Oice, a gravare su tutti il sistema c’è anche lo Split Payment, il sistema antievasione in base al quale la Pubblica Amministrazione paga al fornitore il prezzo del bene o del servizio e versa l’Iva direttamente all’Erario. Dato che si potrebbe aggravare la crisi di liquidità degli operatori, l’Oice ritiene che il Governo dovrebbe impegnarsi a rendere più celeri i meccanismi di rimborso dell’Iva.
 
Tra gli altri problemi urgenti c'è il sistema della garanzia globale di esecuzione, obbligatorio per gli appalti di progettazione oltre i 75 milioni di euro in cui deve esserci un garante che, in caso di inadempimento, assicura al committente un importo in denaro e il completamento della prestazione. A detta dell’Oice occorre un intervento di urgenza del governo perché i grandi enti stanno bloccando importanti programmi d’investimento dal momento che queste garanzie non si trovano sul mercato.
 

Servizi di progettazione, l’andamento del mercato

A maggio 2015 c’è stata una crescita del valore dei bandi del 69,1% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Le gare per servizi di ingegneria e architettura sono state 289 (di cui 30 sopra soglia) per un importo complessivo di 41,5 milioni di euro (28,6 sopra soglia).
 
Nei primi cinque mesi del 2015 sono state indette 1.563 gare (di cui 130 sopra soglia) per un valore di 185,9 milioni di euro (119,2 sopra soglia). Il confronto con i primi cinque mesi 2014 è negativo: il numero delle gare sale del 3%, ma il loro valore scende del 4,1%.
 
Secondo l’Oice sono sempre troppo alti i ribassi con cui le gare vengono aggiudicate. Il ribasso medio sul prezzo a base d'asta per le gare indette nel 2013 è stato del 35,6%; per le gare indette nel 2014 è sceso al 30,3%.
 
Nell’ambito del mercato europeo dei servizi di ingegneria e architettura, il numero delle gare italiane è passato dalle 109 dei primi cinque mesi 2014 alle 130 del 2015, segnando un +19,3%. Rispetto al totale delle gare pubblicate dai paesi europei il numero di quelle italiane rimane comunque molto modesto, solo l’1,9%.
 
L’andamento delle gare miste, cioè di progettazione e costruzione insieme (appalti integrati, general contracting, project financing, concessioni di realizzazione e gestione) ha registrato un calo del valore del 30,7% mentre il numero sale del 10,1%.


 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa