Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l’estensione a professionisti e imprese
NORMATIVA Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l’estensione a professionisti e imprese
LAVORI PUBBLICI

Scuole, 40 milioni di euro fuori dal patto di stabilità per la messa in sicurezza

di Alessandra Marra

I Comuni interessati potranno inviare la richiesta alla Presidenza del Consiglio entro il 30 giugno 2015

Vedi Aggiornamento del 20/10/2015
Commenti 11652
24/06/2015 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge 78/2015 che permette ai Comuni di escludere dal Patto di Stabilità Interno le spese destinate alla messa in sicurezza degli edifici scolastici.

Per coprire le spese svincolate dal Patto è stato istituito un fondo opera per un valore minimo di 20 milioni fino ad un massimo di 40 milioni di euro
 

Edilizia scolastica: spese ammissibili

Il decreto stabilisce che “in ciascuno degli anni 2015-2018, con riferimento alle spese relative alle fattispecie che seguono, sono attribuiti ai comuni i seguenti spazi finanziari:
- spese per eventi calamitosi per i quali sia stato deliberato e risulti vigente alla data di pubblicazione del presente decreto lo stato di emergenza ai sensi dell'articolo 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225, e per interventi di messa in sicurezza del territorio diversi da quelli indicati nella lettera b): spazi finanziari per 10 milioni di euro;
- spese per interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici, nonché del territorio, connessi alla bonifica dei siti contaminati dall'amianto: spazi finanziari per 40 milioni di euro”.
 
Italiasicura rende noto che sono candidabili le spese derivanti da stanziamenti di bilancio e/o contrazione di mutuo per gli interventi finanziati con delibera CIPE 22/2014
 
Gli interventi devono riguardare la messa in sicurezza di edifici scolastici di proprietà pubblica. Saranno finanziati gli interventi la cui aggiudicazione preliminare sia già avvenuta alla data di entrata in vigore del DL 78/2015 e che prevedano l’effettuazione dei pagamenti nell’anno 2015.
 

Messa in sicurezza scuole, istruzioni per i Comuni

I Comuni interessati ad accedere allo sblocco del Patto di Stabilità Interno sono invitati a compilare il modulo “Sblocco patto Comuni DL ENTI LOCALI”, trasmettendolo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, entro le ore 24:00 del giorno 30/06/2015 all'indirizzo ediliziascolastica@pec.governo.it secondo le modalità previste dalla nota di Italiasicura.
 
Qualora la richiesta complessiva risulti superiore agli spazi finanziari disponibili, questi ultimi verranno attribuiti ai Comuni richiedenti in misura proporzionale alle singole richieste.
 
Per permettere le attività di controllo della procedura e di monitoraggio degli interventi, i Comuni beneficiari trasmetteranno in formato elettronico su richiesta della Presidenza del Consiglio dei Ministri la documentazione amministrativa e progettuale, comunicando periodicamente lo stato di avanzamento dei lavori e della spesa.


Interventi di messa in sicurezza, il commento Ance

La decisione del Governo di permettere ai Comuni di derogare per quasi 100 milioni al Patto di stabilità è stata commentata positivamente dal Presidente dell’Ance, Paolo Buzzetti, che, rivolgendosi alle Amministrazioni, le invita a cogliere a pieno la possibilità di deroga nel 2015 per effettuare gli interventi di messa in sicurezza degli edifici scolastici e del territorio.
 
Buzzetti  ha dichiarato: "Di questi tempi sarebbe assurdo far cadere nel vuoto questa opportunità il nostro territorio ha urgente bisogno di interventi sulle scuole e contro il dissesto idrogeologico che non possiamo rimandare solo per mancanza di fondi, intoppi burocratici o contenzioso amministrativo."
 
"Si tratta di un importante primo passo al quale speriamo si dia rapidamente seguito anche sulla base della nostra ricognizione che ha portato a individuare 5mila cantieri pronti a partire per un valore complessivo di quasi 10 miliardi" ha concluso il Presidente Ance.


 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Partecipa