Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus idrico da 1000 euro per ridurre gli sprechi di acqua
RISPARMIO ENERGETICO Bonus idrico da 1000 euro per ridurre gli sprechi di acqua
PROFESSIONE

Gare di progettazione, all’escluso riammesso troppo tardi spetta il risarcimento

di Paola Mammarella

Cassazione: al professionista vanno riconosciuti il guadagno perso, il mancato arricchimento del curriculum e le spese sostenute

Vedi Aggiornamento del 01/07/2015
Commenti 4580
11/06/2015 – Il progettista che perde ingiustamente una gara per l’affidamento di un servizio di progettazione ha diritto al risarcimento se, dopo la riammissione, non può più svolgere l’incarico perché è passato troppo tempo.
 
Il chiarimento è arrivato dalla Corte di Cassazione, che con la sentenza 11794/2015 ha spiegato che il professionista ha il diritto di essere risarcito per  il danno emergente, cioè le spese sostenute, e il lucro cessante, vale a dire il guadagno che avrebbe ottenuto se avesse svolto l’incarico.
 
Nel caso preso in esame, un architetto aveva partecipato alla gara per la realizzazione di un progetto di edilizia residenziale pubblica. In fase di selezione gli era stato però preferito un altro professionista, che a suo avviso aveva meno titoli.
 
Sulla base di queste considerazioni aveva fatto ricorso al Tar che, dopo aver nominato un commissario per la verifica dei curricula, gli aveva dato ragione.
 
La pronuncia del tribunale amministrativo era arrivata troppo tardi, quando l’incarico di progettazione era stato espletato e l’opera realizzata.
 
La giustizia ordinaria, dopo una serie di pareri, ha riconosciuto all’architetto il diritto al risarcimento per il guadagno perso, il mancato arricchimento del curriculum e la copertura delle spese sostenute nei diversi gradi di giudizio.

Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui