Carrello 0
AZIENDE

Bertolotto Porte lancia l’innovazione TSUB & LSUB

16/07/2015 - Prima nel mercato delle porte, unica nel suo genere Bertolotto lancia una scoperta innovativa e soprattutto esclusiva: il telaio TSUB e il coprifilo liscio LSUB, entrambi resistenti all’acqua.

Questi nuovi prodotti sono stati progettati soprattutto per gli spazi collettivi, come locali, ristoranti, uffici, ma anche residenziali, dove i pavimenti lavati con frequenza e con uso di abbondante acqua potrebbero deteriorare con il tempo la qualità delle porte. Con l’introduzione di questa tecnologia non si rischiano eventuali danni estetici e/o strutturali. Il telaio e il coprifilo sono infatti realizzati in fibre di legno trattato ad hoc per renderli appunto idrofughi.

L’azienda garantisce così nuove possibilità di utilizzo per le porte, soprattutto nel settore contract.

Dall’esperienza quasi trentennale è emersa proprio l’esigenza di garantire a tutte le porte, indipendentemente dall’ambiente in cui sono posizionate, un uguale durata nel tempo. Questo concetto parte dal presupposto che la qualità a marchio Bertolotto deve essere per sempre. Così è stata progettata e testata questa particolare tecnologia, grazie alla quale la superficie di contatto non assorbe l’acqua.

Il telaio TSUB è disponibile anche con il kit coprifili a sormonto, modello liscio LSUB sempre a tenuta d’acqua, per un effetto minimale e un’estetica raffinata ed essenziale. In fase di montaggio con un semplice accorgimento il coprifilo può essere montato a sormonto, più minimale e lineare. Bertolotto propone entrambi questi elementi di serie sui modelli Materik della collezione Sydney.

Da un’azienda leader nel settore non si poteva che aspettarsi un’innovazione di questo livello. Così da quest’estate le porte di Bertolotto potranno “rinfrescarsi” senza temere di rovinarsi!

Bertolotto Porte su Edilportale.com

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati