Carrello 0
Triennale di Milano e IULM promuovono Italy in a Frame
CONCORSI

Triennale di Milano e IULM promuovono Italy in a Frame

di Cecilia Di Marzo

Un censimento popolare del paesaggio antropizzato italiano

23/07/2015 - In occasione della mostra Comunità Italia. Architettura / Città / Paesaggio a cura di Alberto Ferlenga e Marco Biraghi, prevista per il prossimo dicembre 2015, Triennale di Milano e IULM-International University of Languages and Media promuovono Italy in a frame, un censimento popolare del paesaggio antropizzato italiano. 

Tutti coloro che intendono partecipare devono inviare un video della durata max di 1 minuto che testimoni/documenti/interpreti uno specifico frammento di paesaggio antropizzato italiano. 
Nel paesaggio prescelto e filmato dovrà essere ben visibile l’intervento umano: un’architettura, una recinzione, una rovina, una strada, un monumento, un traliccio. 
Il video potrà essere narrativo o descrittivo, potrà avvalersi di una voce fuoricampo e / o di dialoghi, o essere costituito solo da immagini e suoni. In ogni caso è indispensabile che contenga (o sia accompagnato da) una didascalia con l’indicazione precisa del luogo e del giorno/ora in cui il video stesso è stato girato (comune, provincia, località, se esiste il nome della via). 

Ogni partecipante potrà inviare al massimo tre video. Tutti i materiali dovranno essere caricati sul sito italyinaframe.org entro e non oltre il 30 settembre 2015. Con il caricamento dei materiali e l’iscrizione al concorso, ogni partecipante cede a Triennale di Milano il diritto di utilizzare i filmati, di cui garantisce l’originalità, per la Mostra Comunità Italia. Architettura / Città / Paesaggio e per le attività promozionali e convegnistiche ad essa connesse. Il partecipante si assume la responsabilità circa la veridicità delle informazioni comunicate.

L’autore del video è Responsabile del caricamento del file e inviando il video alla Triennale dichiara di non violare i diritti di terzi. In caso di invio di materiale che ritrae terzi l’autore della fotografia dovrà avere ottenuto preventivamente la liberatoria / autorizzazione dell’interessato.

La commissione selezionerà i materiali migliori che verranno esposti – sempre con l’indicazione del nome dell’autore – in una specifica installazione all’interno della Mostra, e presentati in due serate apposite al Teatro dell’Arte della Triennale di Milano e all’Auditorium dell’Università IULM. Tutti gli autori selezionati riceveranno due biglietti omaggio per visitare la Mostra e un DVD con il montaggio dei lavori che la Commissione avrà ritenuto più significativi.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa