Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Ferrovie e trasporto locale, il Governo punta sulle opere utili

di Paola Mammarella
Commenti 6003

Il Ministro Delrio annuncia gli obiettivi del Governo: intermodalità e messa in sicurezza di strade, gallerie e viadotti

Vedi Aggiornamento del 22/01/2016
Commenti 6003
10/07/2015 – Realizzare solo opere utili, diffondere l’Alta velocità ferroviaria in tutto il Paese e migliorare il trasporto pubblico locale. Sono alcuni degli obiettivi illustrati dal Ministro delle Infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, durante un’audizione sulle linee programmatiche del suo dicastero, svolta in Commissione Lavori Pubblici del Senato.
 
Nel ricordare l’importanza del coinvolgimento delle popolazioni locali nella realizzazione delle opere, Delrio ha affermato che l'Italia ha bisogno di opere utili, non grandi né piccole, così come di procedure revisionate e semplificate, senza deroghe.
 
Fondamentale anche la diffusione dell’Alta velocità/Alta capacità ferroviaria su tutto il territorio. A tal proposito il Ministro Delrio ha ricordato che sono stati stanziati 4 miliardi sulla Napoli-Bari-Taranto ed è già stato completato il raddoppio della Bari-Taranto. Il primo blocco di opere che il governo vuole completare, ha annunciato, "riguarda i quattro corridoi europei TEN-T (Trans-European Networks-Transport)”.
 
Secondo Delrio, il Paese è indietro sui sistemi metropolitani urbani. Per questo sono stati già messi a disposizione 110 milioni di euro. Tutte le risorse che si riusciranno a reperire saranno inoltre convogliate sul trasporto pubblico locale, che dovrà essere riformato mettendo il cittadino al centro della programmazione.
 
Tra gli altri investimenti considerati prioritari Delrio ha annunciato le autostrade del mare, il potenziamento degli aeroporti hub, per cui sono previsti 2 miliardi di investimenti nei prossimi 3 anni, e gli interventi in grado di garantire l’intermodalità tra porti, aeroporti e ferrovie.
 
Dati i problemi di manutenzione straordinaria di strade, gallerie e viadotti, il Ministro ha reso noto che 1,5 miliardi saranno destinati alla manutenzione e 500 milioni al completamento di opere per la messa in sicurezza.
 
Ci sarà inoltre molto da lavorare sulla mobilità ciclistica, che va unita a un piano della mobilità turistica. A tal proposito Delrio ha riferito che il grande raccordo anulare ciclabile di Roma stato premiato come secondo miglior progetto istituzionale del mondo a New York.
 
Molti sforzi saranno infine compiuti sulla logistica del trasporto merci su rotaia.


 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Mario Gargani

Mi faccio sempre grosse risate quando leggo i comunicati di propaganda: in base a cosa si valuta un'opera utile e un'opera inutile? Dati,please! Se poi s'intende che l'opera utile è quella che ti fa restare saldamente sulla poltrana,allora non c'è bisogno di dati. Fantastico poi quel righino sulla Na-Ba-Ta: faremo questo e quello,ma il raddoppio della Bari-Taranto è stato già fatto. Ma allora che lo scrivi a fare? E' come se io dicessi: farò l'Autostrada Monza-Roma,però Milano-Roma c'è già. Ahahaha! :D