Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus: il Governo valuta di estendere la cessione del credito, ma dice no alla proroga
NORMATIVA Superbonus: il Governo valuta di estendere la cessione del credito, ma dice no alla proroga
LAVORI PUBBLICI

Rischio idrogeologico e scuole, l’Anticorruzione controllerà 16 cantieri

di Paola Mammarella

I controlli dell’Anac sugli interventi affidati con procedure semplificate in deroga al Codice Appalti

Vedi Aggiornamento del 04/11/2015
30/07/2015 - L’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) controllerà 16 cantieri di risanamento idrogeologico e di messa in sicurezza delle scuole, scelti a campione tra quelli che hanno usufruito delle procedure semplificate previste dallo Sblocca Italia (Legge 164/2014).
 

I controlli Anac sulle opere urgenti

I controlli riguarderanno 16 interventi di risanamento idrogeologico, adeguamento antisismico e messa in sicurezza degli edifici scolastici di importo variabile tra circa 40 mila e 3 milioni di euro. Si tratta di lavori appaltati dalle Amministrazioni con l’affidamento diretto o con la procedura negoziata senza pubblicazione del bando.

Tra i cantieri da verificare ci sono i lavori urgenti per il recupero dei decori negli scavi di Pompei, le ristrutturazioni di alcune scuole, la costruzione di un argine in Toscana e la pulizia dei litorali dopo le alluvioni sul Gargano. Scarica l'elenco
 
Il campione estratto dall’Anac è considerato rappresentativo degli appalti stimati su base annua. Dopo aver consultato la Banca dati nazionale dei contratti pubblici, è emerso che al 15 maggio 2015 gli affidamenti che hanno usufruito delle procedure più snelle sono stati 194. È stata quindi elaborata una funzione statistica che ha dato come risultato 64 campioni da analizzare su base annuale, cioè 16 a trimestre.
 

Le semplificazioni per le opere urgenti

Il Decreto Sblocca Italia ha introdotto una serie di deroghe al Codice Appalti per attivare i cantieri per la realizzazione di opere che già dispongono delle risorse necessarie.
 
Le semplificazioni consistono nella possibilità di ricorrere alla procedura negoziata per l’affidamento di interventi fino alla soglia comunitaria considerati di estrema urgenza per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, la mitigazione del rischio idraulico, l’adeguamento alla normativa antisismica, la tutela ambientale e del patrimonio culturale.
 
Per l’affidamento degli interventi è possibile la pubblicazione del bando solo sul sito della Stazione appaltante, termini dimezzati per la ricezione delle offerte.
 
È inoltre ammesso l’affidamento diretto per i lavori di messa in sicurezza degli edifici scolastici fino a 200 mila euro.
 
Il 5 febbraio scorso l’Autorità ha disposto che i responsabili del procedimento delle Stazioni appaltanti dichiarino il ricorso alle procedure semplificate in sede di acquisizione del Cig.
 
Il 21 maggio è stato poi siglato un protocollo di intesa  con i Ministeri dell’Ambiente e delle Infrastrutture e con la Struttura di Missione contro il dissesto idrogeologico della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la vigilanza sui procedimenti segnalati.


 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Sondaggi Edilportale
Superbonus e cessione dei crediti, cosa sta succedendo?
Partecipa
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione