Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
AZIENDE

La gamma Viessmann soddisfa i requisiti di efficienza, richiesti dalle nuove direttive europee in merito all’etichettatura energetica

Commenti 2186
24/08/2015 - Dal 26 settembre 2015 entreranno in vigore le direttive europee "EcoDesign" ed "Etichettatura Energetica" (o ErP – Energy related Products) per certificare l’efficienza anche dei generatori di calore per il riscaldamento e la produzione di acqua calda sanitaria. Il Gruppo Viessmann annuncia che tutti i propri prodotti e i sistemi completi pre-configurati rispondono appieno ai requisiti previsti dalle nuove direttive europee EcoDesign ed Etichettatura Energetica, in vigore dal prossimo 26 settembre, in termini di efficienza energetica e di limitazione delle emissioni inquinanti.

Già da anni l’etichetta energetica rappresenta un aiuto nella scelta di frigoriferi, lavatrici e altri elettrodomestici che consumano energia e acqua, riportando importanti informazioni per il consumatore come ad esempio la classe energetica con una scala da A a G, l’efficienza, la potenza e la rumorosità del prodotto. Allo stesso modo, da fine settembre anche i sistemi per il riscaldamento e la produzione di acqua calda dovranno essere dotati di etichetta energetica.

L’etichettatura su caldaie e scaldacqua garantirà ai consumatori un’informazione più trasparente, consentendo di confrontare in modo rapido e oggettivo diversi prodotti o sistemi. L’etichetta diventa un valido strumento di tutela del consumatore, rendendolo allo stesso tempo più consapevole dei propri acquisti.

La normativa ErP prevede due diverse tipologie di etichettatura energetica: di prodotto e di sistema. L’etichetta di prodotto si riferisce alle caratteristiche di efficienza di un prodotto, che sia una caldaia, una pompa di calore e uno scaldacqua, indicando anche la potenza sonora e quella emessa dal generatore ed è fornita dal produttore. L’etichetta di sistema, invece, indica l’efficienza complessiva dell’intero impianto di riscaldamento: scegliere un sistema caldaia a condensazione più impianto solare permette di passare dalla classe A ad A+ oppure l’unione di una pompa di calore con l’impianto solare consente di aumentare la classe da A+ ad A++. A fornire questa etichetta deve essere l’installatore. Per la realizzazione dell'etichetta di sistema, Viessmann affianca l'installatore nelle operazioni di calcolo mettendo a disposizione uno specifico software realizzato dall'azienda che attraverso l’inserimento delle informazioni richieste calcola in automatico la classe energetica. In questo modo Viessmann garantisce l’esattezza dei calcoli, a tutto vantaggio dell’installatore e a tutela del consumatore.

“Già oggi, Viessmann è in grado di soddisfare appieno i requisiti previsti dalla nuova normativa europea, grazie alla qualità e all’elevato contenuto tecnologico dei nostri prodotti. Scegliere Viessmann significa quindi acquistare un prodotto in classe A”, ha dichiarato Stefano Dallabona, Amministratore Delegato di Viessmann Italia. “Affidarsi a un unico fornitore in grado di offrire il necessario per un intero sistema aumenta l’efficienza. Ad esempio, abbinare una caldaia a condensazione Vitodens ai pannelli solari Vitosol, garantirà risultati migliori in termini di rendimento e comfort e permetterà di aumentare di una classe l’efficienza energetica. Inoltre, l’impianto completo Viessmann sarà fornito con la relativa etichetta di sistema che ne certifica l’elevata efficienza”, ha concluso Stefano Dallabona.


VIESSMANN su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui