Carrello 0
AZIENDE

Tubazioni posate in orizzontale o in verticale: parola d’ordine flessibilità

Commenti 2430

Il riuso di vecchi cavedi e canne fumarie dismesse

Commenti 2430
27/08/2015 - Scavi più o meno stretti, adagiati su letto di sabbia o su una gittata di calcestruzzo più o meno “magro”. Diversi sono i modi per la stesura in orizzontale di tubature per la conduzione di fluidi. In aggiunta, se pensiamo che negli ultimi anni sono state varate leggi che permettono di recuperare sottotetti e abbaini, emerge prepotente la necessità di collocare “in verticale” tubazioni sfruttando spazi e locali preesistenti. Comun denominatore a entrambe le tipologie di posa – orizzontale o verticale – è il requisito della flessibilità che una tubazione deve possedere.

Se, ad esempio, pensiamo a edifici residenziali costruiti qualche decennio fa a cui si deve rimettere a norma o riqualificare l’impianto di riscaldamento molti progettisti iniziano a lavorare – per limitare i costi - su spazi preesistenti, in cui far correre le tubazioni.

In questi contesti un’ottima soluzione è lo sfruttamento di cavedi e canne fumarie dismesse. Vani in cui calare tubazioni che per le loro caratteristiche costruttive permettono il riuso e lo sfruttamento dei cunicoli. A tal proposito Brugg Pipe Systems dispone della tubazione flessibile, preisolata e fornita con lunghezze a misura tipo CALPEX®. Una condotta capace di trasformarsi in colonna portante di distribuzione, estremamente coibentata con un coefficiente di dispersione termica tra i più bassi a livello industriale. I vantaggi di un impianto di questo tipo consistono nell’avere una soluzione isolata in un pezzo unico - staffata solo all’inizio ed alla fine della tratta - di veloce installazione e idonea a garantire un lavoro a regola d’arte, senza andare a impattare dal punto di vista estetico sulle facciate del palazzo. L’installazione che vedete nelle foto riguarda la riqualificazione dell’impianto di riscaldamento di una palazzina degli anni settanta.

L’edificio è passato dal combustibile gasolio al più pulito ed efficiente gas metano. Per questioni di spazio si è reso necessario posizionare le caldaie sul tetto. Questo ha comportato la realizzazione di una colonna principale di adduzione dell’acqua calda dal tetto alla centrale termica e l’unica soluzione praticabile è stata passare attraverso la dismessa canna fumaria. In questa applicazione sono stati impiegati due spezzoni da 30 metri di tubo CALPEX DN 65. Le tubazioni sono state calate in modo veloce e sicuro, garantendo una colonna uniforme e già isolata senza ulteriori interventi migliorativi.

CALPEX®: il sistema per fluidi ancora più flessibile
Un notevole impegno nella ricerca e sviluppo ha permesso alla BRUGG di rendere ancora più flessibile il sistema di tubazioni CALPEX®.
La flessibilità è stata incrementata del 24%, grazie ad un’approfondita rivisitazione delle geometrie e dell’ondulazione del mantello esterno, ora notevolmente più marcato.
La soluzione rappresenta il massimo grado di evoluzione presente in una tubazione preisolata: flessibilità, basso impatto energetico, affidabilità e rapidità di installazione.
La durata nel tempo viene assicurata fin dal processo produttivo, in virtù dell’impiego di materie prime di qualità.

Campi di applicazione
La tubazione preisolata CALPEX® può essere impiegata per l’approvvigionamento di acqua in generale, per usi industriali e civili con temperature fino a 95°C. Oltre che nelle reti di teleriscaldamento è idonea al trasporto di acqua potabile, acque reflue, linee di refrigerazione e piscine.

Incremento della flessibilità e riduzione del raggio di curvatura
L’incremento del 24% della flessibilità è stato ottenuto marcando ulteriormente l’ondulazione del mantello esterno. Inoltre è stato ridotto il raggio di curvatura del 30%. Questa miglioria permette di assemblare i rotoli con lunghezze maggiori, di agevolare la logistica e la movimentazione.

Facilità di posa
Tubazione affidabile, rapida e facile da posare grazie alle eccezionali caratteristiche di flessibilità e alla notevole lunghezza disponibile in unica tratta. Questa ultima caratteristica favorisce scavi stretti, invece che alloggiamenti più larghi e profondi.

Il sistema di isolamento
CALPEX® è isolato con schiuma poliuretanica microporosa, espansa con gas ciclopentano. Una tecnica produttiva che permette di ottenere un valore lambda di 0,0216 W/mK, che garantisce doti eccezionali di isolamento anche a volume ridotto. Le basse dispersioni termiche assicurano un risparmio sui costi di riscaldamento con notevole riduzione dei consumi energetici.

Tubazione autocompensante
Il compound dei materiali rende la tubazione autocompensante. Così si elimina il problema dello stress meccanico dovuto alle dilatazioni termiche, in quanto il tubo interno, la schiuma isolante e il mantello esterno di protezione formano un singolo composto.

Risparmio di tempo e denaro
Un sistema di tubazioni che comporta l’utilizzo di un minor numero di raccordi è la soluzioni ideale nella progettazione e costruzione di un impianto, nella riduzione dei tempi di posa e dei costi di installazione.

Accessori
Una vasta gamma di accessori, pezzi speciali e raccordi ad espansione permettono di realizzare le reti idrotermosanitarie a perfetta regola d’arte con la massima garanzia della tenuta del sistema.
I nuovi kit di ripristino giunzione in ABS, con chiusura a clips, consentono un rapido, facile e sicuro montaggio.

BRUGG PIPE SYSTEMS su ARCHIPRODUCTS
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa