Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
AZIENDE

Digital Lithic Design

A Marmomacc la mostra curata da Raffaello Galiotto

Commenti 1527
15/09/2015 - Sul marmo, materiale antico e stabile, è stata scritta la storia dell’uomo, il quale sopra alla storia geologica del nostro pianeta insita nel materiale stesso e a seconda della propria epoca, ne ha sovrascritto le peculiarità, registrandone la cultura, lo stile e la tecnica. 
 
Oggi i nuovi dispositivi meccanici computerizzati per la lavorazione della materia litica offrono incredibili possibilità. L’impiego di questi strumenti  - da considerare come una sorta di “scalpello digitale” - apre un nuovo scenario in cui all’uomo, sempre al primo posto, spetta la responsabilità di un ripensamento profondo, volto alla valorizzazione simbolica, all’impiego durevole e alla limitazione dello scarto. 
 
La mostra Digital Lithic Design, curata da Raffaello Galiotto, ha lo scopo di evidenziare, attraverso la realizzazione di una collezione di tredici opere sperimentali in marmo, le potenzialità dell’eccellenza tecnologica, della capacità di trasformazione del settore lapideo italiano unite al design e alla progettazione digitale. 
 
La mostra Digital Lithic Design rientra nel progetto The Italian Stone Theatre (padiglione 1), realizzato da Marmomacc con il supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), dell’Italian Trade Agency e di Confindustria Marmomacchine nell’ambito del Piano Straordinario della Promozione del Made in Italy per la valorizzazione dell’eccellenza del comparto litico e tecnologico nazionale. 
 
Produttori di macchinari, software house, produttori di utensili, marmisti e cavatori di materia prima hanno accettato la sfida di portare al limite le proprie capacità per mostrare al pubblico internazionale della fiera Marmomacc di Verona le nuove opportunità che la tecnologia offre al settore. 
 
Lavorazioni di altissima precisione e complessità, virtuosismi tridimensionali, lucidatura automatica di superfici sagomate, recupero e riduzione dello scarto sono alcuni dei numerosi aspetti che i progetti si prefiggono di affrontare. Attraverso un percorso multimediale costituito da artefatti in marmo, video esplicativi dei processi di produzione e infografica, il visitatore ha l’opportunità di comprendere in modo chiaro il contenuto innovativo e sperimentale di ogni progetto, creato appositamente per ciascun a tecnologia di lavorazione: frese a controllo numerico, sagomatori a filo 3D, waterjet, e software dedicati. 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui