Carrello 0
AZIENDE

Apre oggi a Bologna SAIE Smart House 2015

di Rossella Calabrese

Inaugurazione con Monsignor Marcelo Sanchez Sorondo e Giorgio Squinzi

14/10/2015 - È stata inaugurata stamattina la 51^ edizione di SAIE, da quest’anno con il format SAIE Smart House, dedicato alla nuova progettazione e alle nuove tecnologie di costruzione e di impiantistica integrate e digitali per i nuovi edifici sostenibili e per la riqualificazione energetica, ambientale e di sicurezza del costruito.
 
A tagliare il nastro di SAIE SMART HOUSE, assieme al Presidente di BolognaFiere Duccio Campagnoli, il Sindaco di Bologna Virginio Merola e il Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi.
 
All’apertura di SAIE Smart House partecipa Monsignor Marcelo Sanchez Sorondo, rendendo la kermesse bolognese un appuntamento fondamentale del grande dialogo aperto dall’Enciclica di Papa Francesco con gli attori economici e sociali.
 
La nuova piattaforma smart per le costruzioni di BolognaFiere si presenta con dieci padiglioni - per un totale di 85.000 mq - e 3 cluster espositivi, 1038 espositori di cui 127 esteri, 22 Centri di ricerca e Università italiane ed estere, buyer internazionali provenienti da 15 Paesi, oltre 400 tra incontri, seminari, workshop e convegni e +12% di aziende che espongono nel Percorso Abitare, l’area dedicata ai temi della sostenibilità e dell’efficienza energetica.
 
Al centro del nuovo SAIE SMART HOUSE, nell’area del Centro Servizi di BolognaFiere allestita come l’interno di una grande casa intelligente e sostenibile vi sarà Smart House Living, un progetto che si compone di 4 anime: una mostra - Smart House Solution - in cui è rappresentata la nuova cultura dell'abitare sostenibile, per permettere ai visitatori di ‘toccare con mano’ applicazioni concrete e soluzioni tecnologiche innovative; un percorso ludico e partecipativo  - la Ruota della Sostenibilità -  per avvicinare il pubblico alla cultura a “triplo zero” (zero consumi, zero emissioni, zero rifiuti); Quattro Forum di approfondimento sui temi del progettare, costruire e abitare le case di domani; la BIG Energy Idea, ovvero una ‘emotional room’ dell’innovazione raccontata attraverso video e suoni: un progetto che vuole motivare al cambiamento attraverso la conoscenza.
 
Con SAIE Smart House, BolognaFiere attiva anche la collaborazione con l’architetto Mario Cucinella e la sua nuova SOS School of Sustenibility - che terrà a sua volta tre giorni di incontri con amministratori delle città italiane e studenti sul tema della realizzazione, nelle città metropolitane, delle regole e degli obiettivi della sostenibilità - e con Nomisma e Nomisma Energia che nel Padiglione 21 propongono il format RE-USE, RE-START: un fitto programma di appuntamenti per ri-pensare il mercato immobiliare.
 
Torna a SAIE e diviene una vera e propria scuola superiore di aggiornamento, in presa diretta con la visione delle tecnologie innovative in Fiera presentate dalle aziende, SAIE ACADEMY, con oltre 50 docenti delle principali Università Italiane - Facoltà di Ingegneria e Architettura - coordinate dalla rete Re-Luiss e dal responsabile scientifico prof. Marco Savoia dell’Università di Bologna.
 
Il nuovo format è pensato come un percorso diviso in 3 aree tematiche: la progettazione consapevole di un edificio,  la costruzione sostenibile, l’abitare responsabilmente.
 
I padiglioni 32 e 33 accolgono l’area del PROGETTARE: gli sviluppatori di software e hardware per l’edilizia e le costruzioni presentano le più importanti novità gestionali per il calcolo e la computergrafica, per anticipare le necessità operative dei professionisti e dei tecnici del settore. Inoltre, AIST (Associazione Italiana Software Tecnico) presenta le nuove proposte di soluzioni software e una serie di incontri con gli specialisti della progettazione per le costruzioni sulle applicazioni del BIM (Building Information Modeling) e molto altro ancora.
 
I Padiglioni 25 e 26 ospitano l’area del COSTRUIRE: materiali da costruzioni e sistemi costruttivi, tecnologie strutturali ed antisismiche, ingegneria del suolo e consolidamenti delle fondazioni, macchine e impianti per la produzione edile ed il cantiere sono i protagonisti di un percorso dedicato alle innovazioni più significative presenti sul mercato. Novità 2015 è SAIE #Idrogeo: un’area informativa ed espositiva dedicata al tema del recupero e messa in sicurezza del territorio dal punto di vista idrogeologico.
 
I Padiglioni 21 e 22 ospitano l’area dell’ABITARE, dedicata alle tecnologie del Costruire Sostenibile per Abitare Sostenibile. Coperture, involucri e facciate leggere, tamponamenti edilizi, isolamenti e impermeabilizzazioni, complementi e soluzioni di efficientamento energetico, incrementano la loro presenza a SAIE Smart House di oltre il 12%, e si integreranno con l’esposizione di serramenti, infissi, chiusure e finiture di interni proposti da SAIE3.
 
Il format SAIE Smart House si ripeterà negli anni dispari, mentre dal prossimo anno e in tutti gli anni pari SAIE sarà SAIE Building and Construction, dedicato alle tecnologie produttive e di cantiere e all’ingegneria del territorio.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati