Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Condominio, cosa far asseverare dal tecnico per ottenere l’ecobonus?
RISPARMIO ENERGETICO Condominio, cosa far asseverare dal tecnico per ottenere l’ecobonus?
CASE & INTERNI

The Jane: la cucina raffinata incontra il rock ’n roll

di Cecilia Di Marzo

Ad Anversa il ristorante nella cappella di un ex-ospedale militare

08/10/2015 - Si è appena aggiudicato il Premio assoluto dei Restaurant&Bar Design Awards 2015. Si tratta del ristorante The Jane ad Anversa progettato dall'architetto Piet Boon che ha convertito la cappella di un ex-ospedale militare nel ristorante dei due noti chef belgi, Sergio Herman e Nick Bril. 
La loro idea di un ristorante in cui “fine dining meets rock ’n roll” si è concretizzata nell'intervento che si è avvalso anche del supporto di Studio Job, Mathieu Nab e .PSLAB

La cappella è stata trasformata in ristorante esclusivo, dallo stile contemporaneo e internazionale. Il progetto, puntando sull'autenticità, sulla funzionalità, sui materiali e sulla bellezza del tempo vissuti da quegli ambienti, ha ripristinato solo lo stretto necessario preservando, quindi, tutto il resto. 

Il soffitto originale trasmette l'idea di ambiente puro, sobrio e rispettoso. 
L'altare originale ha ceduto il posto alla cucina che, come in un moderno santuario, è “abbracciata” da una vetrata dando modo agli ospiti di assistere a tutti i procedimenti 'creativi'. 
La passione condivisa da i due chef e da Boon di lavorare con materiali puri e ricchi è espressa con l'utilizzo di pietra naturale, pelle e legno di quercia di qualità eccezionali. 

Studio Job ha progettato le finestre, comprensive di 500 pannelli unici tutti ispirati alla funzione originale: girasoli, diavoli, teschi, i bambini della cappella, Gesù sulla croce, dadi, torsoli di mela, chiavi inglesi, coni gelato, un canonico, croissant, pinguini, trofei, maschere antigas e torte di compleanno. Una traduzione contemporanea delle vecchie vetrate tramite archetipi di vari mondi che raccontano storie eccezionali di bene e male, ricchi e poveri, vita e morte, buon cibo e religione. 
Lo studio libanese .PSLAB ha progettato, invece, uno dei 'pezzi forti' del ristorante, un gigantesco lampadario, di 800 chilogrammi, di 12 metri per 9, con oltre 150 lampadine.

 

 


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui