Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come funziona la detrazione 90% dell’assicurazione
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come funziona la detrazione 90% dell’assicurazione
LAVORI PUBBLICI

Edilizia scolastica, saranno erogati a breve i 60 milioni del programma #scuolebelle

di Paola Mammarella

Pubblicata in Gazzetta la delibera del Cipe. Il Miur verserà alle scuole 50 milioni per il 2015 e 10 per il 2016

Vedi Aggiornamento del 31/03/2016
Commenti 11024
21/10/2015 – Pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Delibera 6 agosto 2015 del Cipe che assegna 60 milioni di euro al programma #scuolebelle.
 

Edilizia Scolastica, i numeri del programma #scuolebelle

Le risorse, 50 milioni per il 2015 e 10 per il 2016, saranno erogate dal Fondo sviluppo e coesione (FSC) e finanzieranno interventi per il ripristino della funzionalità e del decoro degli edifici scolastici.
 
I fondi verranno amministrati dal Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca (Miur), che dovrà anche monitorare l’iter degli interventi.
 
A questi 60 milioni se ne aggiungono altri 50, messi a disposizione per il 2015 con il DL 154/2015, approvato all’inizio di ottobre.
 
L’iniziativa #scuolebelle è il capitolo del programma di edilizia scolastica del Governo che riguarda gli interventi di piccola manutenzione, decoro e ripristino funzionale degli edifici scolastici.
 
Nel 2014 sono state coinvolte 7.235 scuole, con un finanziamento di 150 milioni di euro. Tra il 2015 e il primo trimestre del 2016, saranno effettuati altri 10mila interventi.
 
La prima tranche del 2015 (gennaio-luglio) prevedeva 5.290 interventi finanziati con 130 milioni di euro previsti in legge di stabilità.
 
Per la realizzazione delle opere il Miur versa gli importi direttamente alle scuole. Sono poi i dirigenti scolastici ad ordinare gli interventi attraverso gli appalti.
 

Le altre iniziative del programma per l'Edilizia Scolastica

Ricordiamo che gli altri pilastri su cui poggia il programma di edilizia scolastica sono #scuolesicure, che ha stanziato 400 milioni per interventi di manutenzione, ristrutturazione e messa in sicurezza, e #scuolenuove, che prevede 244 milioni per la realizzazione di nuovi edifici scolastici e le manutenzioni importanti.
 
Ci sono poi i 40 milioni destinati alle indagini diagnostiche sui solai e il Decreto Mutui, che autorizza le Regioni a stipulare i mutui agevolati con la Banca europea degli investimenti (BEI) per la messa in sicurezza degli edifici scolastici o la costruzione di nuove scuole. La misura, inizialmente finanziata con 905 milioni di euro, è stata poi arricchita dalla Riforma della Scuola (Legge 107/2015).
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui