Carrello 0
NORMATIVA

Bonus Mobili, FederlegnoArredo chiede di semplificarlo per i giovani

di Rossella Calabrese

La proposta: svincolare dalla ristrutturazione il bonus 50% sull'acquisto degli arredi per le famiglie under 35

Vedi Aggiornamento del 27/11/2015
15/10/2015 - Prorogare il Bonus Mobili ed estenderlo alle giovani famiglie, anche in assenza di ristrutturazione. È la richiesta di FederlegnoArredo in vista della Legge di Stabilità per il 2016 che sarà oggi sul tavolo del Consiglio dei Ministri.
 
Come noto - spiega la Federazione -, nel giugno 2013 il Governo ha accettato di istituire il Bonus Mobili, che si è poi dimostrato uno strumento straordinario sia dal punto di vista sociale, incontrando il favore di moltissime famiglie utilizzatrici, che dal punto di vista economico, consentendo di salvare 10.000 posti di lavoro e dando respiro ad un settore fondamentale per il sistema economico del Paese.
 
Ora la scommessa - aggiunge FederlegnoArredo - si sposta sulle giovani famiglie che hanno intenzione di metter su la propria casa.
 
“Sappiamo quanto stiano a cuore all’attuale Governo le politiche per abbassare la pressione fiscale sulle famiglie” sottolinea il presidente di FederlegnoArredo, Roberto Snaidero. “Riteniamo che in questa fase di incertezza per il futuro sia fondamentale dare un segnale di attenzione in particolare alle giovani coppie che intendono metter su casa, in quanto questo momento rappresenta l’inizio di un investimento di grande valore emotivo ed economico che dura tutta la vita”.
 
“Dobbiamo pensare a nuovi strumenti di agevolazione che possano incentivarli a costruire il loro futuro. Credo che l’ottimo riscontro avuto con il Bonus Mobili, vincolato alle ristrutturazioni, sia da estendere anche ai casi in cui non viene fatta la ristrutturazione se ad investire nell’arredamento è una famiglia giovane. Ad esempio introducendo un bonus fiscale del 50% per le famiglie degli under 35 che acquistano arredi”.
 
Ricordiamo che il Bonus Mobili è attualmente valido fino al 31 dicembre 2015. Prevede la detrazione dall’Irpef del 50% delle spese, fino ad un massimo di 10.000 euro, per l’acquisto di arredi ed elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati