Carrello 0
NORMATIVA

Bonus mobili: per le giovani coppie sarà svincolato dalla ristrutturazione

di Rossella Calabrese

Nella nuova bozza della Legge di Stabilità 2016 il requisito è l’acquisto della prima casa

Vedi Aggiornamento del 21/01/2016
21/10/2015 - Le ‘giovani coppie’ che acquistano la prima casa potranno detrarre il 50% delle spese per l’acquisto di mobili destinati ad arredarla. La detrazione si applicherà alle spese, fino ad un massimo di 20.000 euro, sostenute dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016 e sarà ripartita in dieci rate annuali.
 
La disposizione è contenuta nella bozza della Legge di Stabilità 2016 del 19 ottobre ed è nuova rispetto al testo del disegno di legge approvato in Consiglio dei Ministri il 15 ottobre scorso. La bozza di ieri è ancora incompleta; il testo definitivo dovrebbe essere pronto venerdì prossimo.
 
Stando a quanto riportato in questo testo provvisorio, il bonus mobili per le giovani coppie sarebbe dunque svincolato dalla ristrutturazione edilizia, ma legato all’acquisto della prima casa, e con un tetto di spesa doppio rispetto a quello vigente di 10.000 euro.
 
La misura, se confermata nel testo di legge definitivo, verrebbe incontro alle richieste di FederlegnoArredo di prorogare il bonus mobili e di “estenderlo anche ai casi in cui non viene fatta la ristrutturazione se ad investire nell’arredamento è una famiglia giovane”.
 
La bozza del 19 ottobre conferma la proroga fino a fine 2016 del Bonus Mobili ‘tradizionale’ cioè la detrazione del 50%, su una spesa massima di 10.000 euro, sui mobili ed elettrodomestici di classe A destinati ad arredare un’abitazione sottoposta a ristrutturazione.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui