Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Decreto Requisiti Tecnici, posa in opera esclusa dai massimali di costo
NORMATIVA Decreto Requisiti Tecnici, posa in opera esclusa dai massimali di costo
RISPARMIO ENERGETICO

Prestazione energetica degli edifici: ecco le Regioni che hanno aggiornato le norme

di Alessandra Marra

Nelle Regioni che non si sono adeguate si applica automaticamente la norma nazionale

Vedi Aggiornamento del 24/03/2017
Commenti 46789
06/10/2015 – Dal 1° ottobre 2015 sono operativi i nuovi decreti in materia di prestazioni energetiche degli edifici, relativi all’APE 2015 e alla metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche.
 
Con l’aggiornamento della normativa in materia energetica, le Regioni devono adeguarsi alle norme nazionali. Alcune lo hanno già fatto; in quelle che non hanno ancora legiferato si applica automaticamente la normativa nazionale. 
 

Certificazione energetica edifici: le Regioni che si sono adeguate

L'Emilia-Romagna ha aggiornato le disposizioni regionali in materia di attestazione della prestazione energetica degli edifici a settembre. (Leggi qui)
 
Anche la Lombardia ha recepito i tre decreti sull’efficienza energetica degli edifici.(Leggi qui)
 
La Giunta Regionale del Piemonte ha adeguato le disposizioni regionali sulla certificazione energetica a quelle nazionali. (Leggi qui)
 
Veneto: La Giunta Regionale con la Delibera 1258/2015 ha emanato le disposizioni attuative dei nuovi decreti sulle prestazioni energetiche degli edifici in vigore dal 1° ottobre 2015. Inoltre la Regione specifica che il soggetto certificatore, utilizzando il sistema Ve.Net.energia-edifici, deve firmare digitalmente l'attestato e trasmetterlo alle Regione; successivamente estrae una copia dell'A.P.E. e la consegna al committente entro 15 giorni dalla data di emissione assegnata automaticamente dal sistema.
 

Nuovo Ape: cosa succede nelle Regioni che non hanno legiferato

Nelle Regioni in cui non si è legiferato in materia, si applica automaticamente la norma nazionale. Per cui, applicando quanto stabilito dalle Linee guida nazionali per l'Attestazione della Prestazione Energetica (DM 26 giugno 2015), a partire dal 1° ottobre 2015 è cambiata la procedura di consegna dell'APE; l'Attestato infatti deve essere prima inviato alla Regione e poi consegnato entro quindici giorni al committente.
 
Alcune Regioni hanno specificato tale cambio di procedura attraverso avvisi sui propri siti web.
 
In Umbria, in attesa che la Regione si adegui dal punto di vista normativo, è operativa la nuova versione della Piattaforma online regionale per il rilascio e la trasmissione dell'Attestato di Prestazione Energetica (APE) degli edifici.
 
Marche: La Regione comunica che il nuovo sistema per la trasmissione degli APE, a partire dal 1° Ottobre 2015, sarà accessibile dalla pagina web ape.regione.marche.it. Viene specificato che gli Attestati redatti fino al 30 Settembre 2015 vanno inviati entro il 15 Ottobre al vecchio sito, ace.regione.marche.it. 
 
Abruzzo: La Regione fa sapere che l'Attestato di Prestazione Energetica valido ai fini legali sarà solo quello rilasciato attraverso il Sistema Informativo regionale per la Certificazione Energetica degli Edifici. In attesa che la Regione si doti del catasto regionale degli impianti termici in sostituzione dell'indicazione del codice del catasto si trasmetterà al sistema informativo degli APE, in formato PDF, anche la copia identificativa dell'impianto termico e una copia dell'ultimo rapporto di controllo di efficienza energetica conformemente a quanto previsto dal DM 10/02/2014.
 
La registrazione dell’APE da parte dei certificatori abruzzesi, potrà avvenire:
- per trasmissione di un file di interscambio in formato xml generato dai software commerciali certificati dal CTI e firmato digitalmente con le specifiche “XML Signature”;
- per trasmissione di una copia informatica dell’attesto di prestazione energetica (file in formato PDF), firmata digitalmente;
- per trasmissione (se non si possiede la firma elettronica) di una copia informatica dell’attesto di prestazione energetica (file in formato PDF) firmata normalmente.
 
La Campania specifica sul suo sito che il certificato deve essere prima inviato alla Regione e poi consegnato entro quindici giorni al committente, allegando all'APE il modulo di ricevuta di avvenuta presentazione compilato telematicamente sul portale del S.I.D. (www.economia.campania.it), riportante il numero progressivo di inserimento.

La Provincia di Trento invece fa sapere che, sino all'approvazione dei provvedimenti per l'aggiornamento, continueranno ad applicarsi le disposizioni vigenti in materia di prestazione e certificazione energetica degli edifici. 
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui