Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Impianti di climatizzazione, aiutano a ridurre il contagio da Covid?
IMPIANTI Impianti di climatizzazione, aiutano a ridurre il contagio da Covid?
RISTRUTTURAZIONE

Sardegna: 20 milioni per la riqualificazione dei centri storici

di Paola Mammarella

I Comuni devono fare richiesta di finanziamento entro il 12 novembre e poi pubblicare gli avvisi rivolti ai privati

Vedi Aggiornamento del 09/02/2016
Commenti 13538
01/10/2015 – La Sardegna ha stanziato 20 milioni di euro per il finanziamento di programmi integrati e piani di riqualificazione urbana nel triennio 2015-2017.
 
L’Assessorato agli Enti locali, finanze e urbanistica ha pubblicato il bando per il recupero, la riqualificazione e il riuso degli insediamenti storici.
 
I programmi da proporre dovranno rispettare i valori socio-culturali, storici, architettonici, urbanistici, economici ed ambientali del territorio, ma allo stesso tempo innalzare la qualità paesaggistica dei centri storici e la qualità della vita dei cittadini.
 
Nei Programmi Integrati sono finanziabili le opere infrastrutturali pubbliche fino al 90% delle spese a carico del Comune, con esclusione dei costi per l'acquisizione delle aree e degli immobili.
 
All’interno dei Programmi Integrati sono finanziabili anche gli interventi di Recupero Primario relativi a immobili di epoca antecedente il 1940. Si tratta, per gli edifici unimmobiliari, del restauro delle coperture, dei prospetti e delle relative fondazioni, fino al 60% della spesa complessiva, del restauro e dell’adeguamento degli allacciamenti alle reti pubbliche fino al 20% della spesa complessiva. Per gli edifici plurimmobiliari sono finanziabili il restauro delle coperture, dei prospetti e delle relative fondazioni, fino al 60% della spesa complessiva, il restauro e l’adeguamento degli allacciamenti alle reti pubbliche fino al 20% della spesa complessiva, il restauro e l'adeguamento degli elementi comuni di comunicazione verticale e orizzontale, nonché degli spazi collettivi interni all'edificio e degli impianti comuni, fino al 20% della spesa complessiva.
Sono inoltre finanziabili le spese tecniche, come la progettazione e la direzione dei lavori, effettivamente sostenute.
 
Nei Piani di Riqualificazione Urbana sono finanziabili le opere infrastrutturali pubbliche fino al 60% delle spese a carico del Comune, con esclusione dei costi per l'acquisizione delle aree e degli immobili.
 
Per rendere agevole la partecipazione sarà messo a disposizione un applicativo informatico per la compilazione guidata e stampa dei documenti.
 
Dopo la stampa, le richieste di finanziamento dovranno essere inviate entro le 13 del 12 novembre 2015 all'Assessorato degli Enti locali, Finanze e Urbanistica - Direzione generale della Pianificazione urbanistica, territoriale e della vigilanza edilizia, Servizio supporti direzionali, affari giuridici e finanziari, viale Trieste 186 - 09123 Cagliari.
 
Le istanze di finanziamento possono essere presentate esclusivamente da parte dei Comuni. Questi pubblicheranno in un secondo momento degli avvisi cui potranno partecipare gli operatori privati.
 
Secondo l’assessore Cristiano Erriu, lo strumento sarà utile a rivitalizzare le piccole e medie imprese che operano nel campo edile.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui