Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l’estensione a professionisti e imprese
NORMATIVA Superbonus, non passano la proroga al 2023 e l’estensione a professionisti e imprese
AZIENDE

Scale elicoidali in legno, vetro e cemento

Rintal presenta le nuove soluzioni progettuali

Commenti 3625
23/11/2015 - Rintal propone costantemente nuove soluzioni progettuali che affermano la scala come componente d’arredo degli spazi moderni.
Nelle recenti collezioni, grande attenzione è stata rivolta alla ricerca stilistica e all’innovazione dei materiali e delle forme, al fine di interpretare al meglio i trend più contemporanei dell’abitare, traducendoli in soluzioni tecnicamente e stilisticamente all’avanguardia.
 
Il LEGNO è l’elemento base della nuova scala VISIO unito alla ringhiera in vetro che può essere fissata lateralmente alla struttura o tra la struttura e il corrimano realizzando così una soluzione solida ma visibilmente leggera. Particolare attenzione va rivolta al nuovo sistema di illuminazione a Led integrato nella struttura con l’utile funzione di segnapasso.
 
Il VETRO è l’elemento base di AIRA GLASS, l’esclusiva scala a sbalzo, con gradini in vetro stratificato, fissati al muro mediante un sistema di ancoraggio brevettato Rintal, e con  ringhiera realizzata da lastre di vetro stratificato fissate direttamente al gradino.
Due le finiture disponibili di vetro stratificato, chiaro o extrachiaro, per una soluzione estremamente leggera ma sicura.
 
Il CEMENTO è l’elemento base della nuova linea di scale Elicoidali di Rintal, i cui modelli sono contraddistinti da un aspetto scultoreo e possono essere inseriti sia in contesti privati che in spazi pubblici, al fine di valorizzazione l’ambiente con uno stile decisamente elegante ed esclusivo.

RINTAL su ARCHIPRODUCTS

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Partecipa