Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
NORMATIVA

Liguria, percorso a ostacoli per il Piano Casa

di Rossella Calabrese

No delle autonomie locali al testo. Assessore Scajola: ‘scritta una pagina di vecchia politica’

Vedi Aggiornamento del 01/07/2016
Commenti 9482
26/11/2015 - È travagliato l’iter di approvazione del nuovo Piano Casa della Regione Liguria. Il provvedimento della Giunta Toti, portato avanti dall’assessore all’Urbanistica Marco Scajola, sta acquisendo i pareri di rito, prima del voto in Consiglio Regionale previsto per il 15 dicembre prossimo.
 

Comuni e autonomie locali

Tra i pareri che il disegno di legge deve ottenere ci sono quelli dei Comuni, nello specifico dell’Anci regionale e del Consiglio delle autonomie locali (Cal). Dall’Anci Liguria è arrivato un sì con molte riserve. “Alcuni degli aspetti di questo Piano Casa - ha spiegato il sindaco della Spezia e presidente della Provincia, Massimo Federici alla testata CittàdellaSpezia - non possono essere accolti: il Piano Casa precedente era molto diverso da quello, inaccettabile, che ha presentato Scajola ed era in deroga”.
 
“In questo caso invece - ha aggiunto Federici - la norma diventa sostitutiva degli strumenti urbanistici, con il vulnus della sostituzione del ruolo dei Comuni in alcune pratiche. Di fatto verrebbe poi consentito di edificare in zone in cui questo sarebbe improprio. C’è il rischio che nasca una nuova figura, in Liguria, quella del cacciatore di baracche da demolire e sostituire costruendo gli stessi volumi altrove”.
 
Con una netta bocciatura si è espresso invece il Cal. “Questo piano - affermano i membri del Consiglio - se approvato dal consiglio regionale vedrebbe i Comuni esautorati dalla loro possibilità di pianificare il territorio e il loro futuro. Certo è che ora l’iter in commissione e in consiglio regionale per la giunta Toti sarà più arduo perché dovrà tenere conto del voto contrario del Cal e quindi della maggioranza delle autonomie locali liguri”.
 

Scajola: ‘scritta una pagina di vecchia politica’

Il parere negativo del Cal ha fatto infuriare l’assessore Scajola. Nell’aula del Cal - ha dichiarato - “si è scritta una pagina di vecchia politica, basata su pressioni, strumentalizzazioni, ripicche e sul tentativo di mantenere poteri da tempo superati che i cittadini non vogliono più. La Liguria vuole invece il Piano Casa - ha ribadito Scajola - lo vogliono gli amministratori, lo vogliono i cittadini e le persone che hanno cuore l’ambiente, il paesaggio, il lavoro, come dimostra il successo che stanno avendo gli incontri organizzati dalla Regione Liguria sul territorio”.
 

Italia Nostra: Piano Casa immorale e incostituzionale

Secondo l’associazione ambientalista, il Piano Casa proposto dalla Giunta Toti è “incostituzionale perché toglie ai Comuni competenze sui piani urbanistici, e immorale perché premia chi ha usufruito di condoni”. Italia Nostra propone invece di modificare la legge facilitando i frazionamenti e aumentando la qualità del costruito a ridosso del mare, in modo da rilanciare l’edilizia senza consumo di territorio e realizzazione di ulteriori volumi.
 

CNA Costruzioni e ANAEPA Confartigianato: ok al Piano Casa

È positivo il giudizio sul Piano Casa di CNA Costruzioni e ANAEPA di Confartigianato. Tra gli aspetti principali accolti con favore: l’adeguamento dell’esistente, per adattarsi a nuove esigenze sociali, e la stabilizzazione della normativa, non più a carattere straordinario, soggetta a proroghe annuali.
 
Valutata positivamente anche l’adozione della sussidiarietà tra Enti che agevola i processi di semplificazione e potrà spronare le amministrazioni comunali ad accelerare gli iter di adozione ed approvazione dei PUC, e la soppressione dell’obbligo di realizzazione di alloggi di edilizia convenzionata o della monetizzazione corrispondente al valore da destinare alla realizzazione di alloggi ERP, calcolata in base alla percentuale di metri quadrati di ampliamento.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui