Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus acquisto, spetta anche quando si demolisce un immobile e se ne ricostruiscono tre
NORMATIVA Sismabonus acquisto, spetta anche quando si demolisce un immobile e se ne ricostruiscono tre
PROFESSIONE

Contributi Inarcassa, possibile posticipare il conguaglio fino al 30 aprile 2016

di Paola Mammarella

Sarà applicato un interesse dilatorio pari al tasso BCE più il 4,5% applicato ai giorni di ritardo ma nessuna sanzione

Vedi Aggiornamento del 03/05/2016
Commenti 7949
10/11/2015 – Inarcassa ha varato un’altra misura per andare incontro ai suoi iscritti in tempo di crisi. Nei giorni scorsi il Consiglio di Amministrazione ha deciso di concedere più tempo per il saldo del conguaglio dei contributi previdenziali relativi all’anno 2014.
 
La scadenza, prevista per il 31 dicembre 2015, può essere posticipata al 30 aprile 2016 applicando un interesse dilatorio pari al tasso BCE più il 4,5% ai giorni trascorsi dalla scadenza alla data effettiva del versamento.
 
Per usufruire di questa possibilità si può generare il bollettino MAV relativo al conguaglio 2014 accedendo al servizio Inarcassa online e versare l’importo corrispondente.
 
Se il versamento sarà effettuato entro questi termini non si incorrerà in alcuna sanzione e l’importo relativo agli interessi sarà conteggiato insieme alla rata dei minimi 2016 in scadenza a fine giugno, o insieme a uno dei pagamenti successivi.
 
Ricordiamo che nell’ultimo periodo la Cassa di previdenza degli ingegneri e degli architetti liberi professionisti ha varato misure che consentono la partecipazione alle gare d’appalto anche agli iscritti con debiti contributivi fino a 500 euro.
 
Tra le altre misure c’è l’allungamento da 7 a 15 giorni del termine entro cui regolarizzare la propria posizione nel caso in cui, in fase di richiesta del certificato di regolarità contributiva, emergano delle pendenze.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui