Carrello 0
AZIENDE

Wavin Italia presenta il sistema Tigris: 3 diverse soluzioni per 1 tubo multistrato

11/12/2015 - Wavin Italia, filiale italiana del Gruppo Wavin impegnata nello sviluppo di sistemi di tubazioni in plastica per il settore delle costruzioni e delle applicazioni per infrastrutture, è lieta di presentare il sistema professionale Wavin Tigris.

Particolarmente idoneo per la realizzazione di impianti di distribuzione di acqua sanitaria e riscaldamento a radiatori, sia in ambito di edilizia civile che industriale, la soluzione firmata Wavin abbina ad un unico tubo multistrato 3 diverse soluzioni per la scelta del raccordo: Tigris M1 (raccordi a pressare in ottone), Tigris K1 (raccordi a pressare in PPSU) e smartFIX (raccordi ad innesto in PPSU).

Wavin Tigris è un sistema versatile pensato per gli installatori che prediligono la stabilità dimensionale e la praticità delle tubazioni multistrato, che offre un’ampia possibilità di scelta sia in termini di differenti tecniche di collegamento che di materiali. Il corpo del raccordo Tigris K1 e smartFIX è infatti realizzato in polifenilsulfone, un tecnopolimero di ultima generazione ad alte prestazioni che garantisce una resistenza ottimale alle alte temperature (stabilità dimensionale >200°C, temperatura di lavorazione 360°C) e alla corrosione, evitando il formarsi di incrostazioni dovute all’utilizzo di acque particolarmente aggressive. Tigris M1 è invece il sistema studiato ad hoc per chi preferisce il raccordo metallico, con corpo in ottone stagnato che soddisfa i requisiti di potabilità e bussola in acciaio inox pre-assemblata su anello plastico.

Pur vantando caratteristiche molto diverse, i raccordi a pressare Tigris K1 e Tigris M1 offrono una serie di plus comuni quali il profilo brevettato di forma esagonale, che riduce in maniera molto significativa la forza di innesto tubo/raccordo e che è in grado di sostenere un tubo di 2 metri, e la funzionalità “Leak Free”, che assicura in fase di collaudo la corretta pressatura di tutti i raccordi. Una giunzione erroneamente non pressata perderà infatti vistosamente durante i test di prova dell’impianto.

?Idonei per l’applicazione in edifici nuovi e in opere di ristrutturazione, le tre tipologie di raccordo che compongono Wavin Tigris possono essere utilizzate considerando una pressione massima di esercizio di 10 bar a 70°C e una massima temperatura di esercizio a 95°C (temperatura transitoria 100°C). Il sistema è inoltre conforme a tutti i requisiti richiesti dalla norma ISO 21003 (classe 2 e 5), oltre ad essere approvati dal DVGW, ed è disponibile in un’ampia gamma di raccordi, con dimensioni da 16 a 75 mm per Tigris K1 e Tigris M1 e da 16 a 25 mm per smartFIX, abbinata ad una serie di accessori e attrezzature specifiche. Tutte e tre le soluzioni possono inoltre essere installate in combinazione tra loro.

WAVIN ITALIA su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati