Carrello 0
Z House: un intervento che punta sulla riconoscibilità del luogo
CASE & INTERNI

Z House: un intervento che punta sulla riconoscibilità del luogo

di Valentina Ieva

Vittorio Longheu mantiene inalterato il rapporto con lo spazio pubblico

17/12/2015 - Centro storico di Mantova, addizione Giuliesca: qui si trova la Z House, l'intervento a firma dello studio Vittorio Longheu, che è il risultato di alcune riflessioni sul rapporto tra le costruzioni esistenti, il contesto urbano, e la serie di operazioni connesse all'ampliamento.

"Gli elementi di riconoscibilità del contesto - spiega Longheu - diventano paradigmi per un lavoro che tende ad una misurata integrazione tra le preesistenze e l’esercizio contemporaneo del “fare architettura” .

Le scelte che vengono intraprese sottostanno a questa filosofia, poiché un progetto è sempre un atto analitico, critico, propositivo.

Per tali ragioni si è conservato il volume ad un piano, in allineamento su vicolo de Cani, mantenendo inalterato così il rapporto con lo spazio pubblico".

Il progetto della Z House mira a raggiungere l'armonia con i diversi elementi che caratterizzano il luogo, dal muro verso il vicolo, al muro merlato e alla torretta dell’orologio, rendendo la nuova realizzazione un addizione di valore piuttosto che una sottrazione, quasi da diventarne naturale prolungamento.

Protagonisti materiali semplici: pietra, legno e intonaco contribuiscono a valorizzare riconoscibilità e armonia del luogo.



 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati