Carrello 0
A Courmayeur la mansarda dal mood contemporaneo
CASE & INTERNI

A Courmayeur la mansarda dal mood contemporaneo

di Cecilia Di Marzo

Naturalità e comfort nel gioco di materiali firmato da Fabio Fantolino

08/01/2016 - Ai piedi del Monte Bianco, nella cittadina di Courmayeur, Fabio Fantolino ha reinterpretato, con forme nette e attuali, una mansarda di una tipica casa montana attraverso l’utilizzo di legni caratteristici del luogo misti ad elementi in ferro nero, che ricreano il tradizionale ambiente della baita di montagna senza rinunciare a un senso di contemporaneità. 

Gli arredi e il rivestimento di pareti, soffitti e pavimenti, disegnati dallo studio di architettura, sono caratterizzati da un legno di abete recuperato e selezionato che conferisce naturalità e comfort all’ambiente, esaltando al contempo le travi di sostegno del tetto in cemento grezzo lasciate volutamente a vista, al fine di accentuare ulteriormente il contrasto tra atmosfera e modernità. 

Gli arredi presenti all’interno del soggiorno, pensato in continuità con la cucina e la zona pranzo, sono accostati alle opere d’arte e ai tessili, generando aree intime e raccolte: in particolare la zona lettura è composta da una poltrona in cuoio che avvolge comodamente il lettore, il cui libro è illuminato da una luce soffusa.
Le opere e gli oggetti di arte contemporanea che trovano spazio all’interno dell’appartamento, e in particolar modo nella zona giorno e nella camera da letto, sono dell’artista Fabio Pietrantonio.

In tutta la mansarda i corpi illuminanti sono pensati per conferire all’ambiente un’atmosfera accogliente attraverso una combinazione di diverse lampade: l’utilizzo di paralumi di stoffa plissettata che generano una luce calda e diffusa, si contrappone alla presenza delle applique poste sopra il tavolo da pranzo e nella camera da letto, che conferiscono un tocco più funzionale e industrial alle stanze, rafforzando così il mood contemporaneo dell’appartamento.

Il legno grezzo degli arredi del bagno e della cucina è ulteriormente esaltato dall’accostamento di top e rivestimenti in pietra grigia di Cogne che genera così un’ulteriore richiamo alle tradizioni costruttive della Valle d’Aosta.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati