Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
TECNOLOGIE

Milano, in arrivo due nuove scuole in legno

di Rossella Calabrese

Edifici sismoresistenti, a risparmio energetico e veloci da realizzare, progettati col supporto di FederlegnoArredo

Vedi Aggiornamento del 13/07/2017
Commenti 10657
22/02/2016 - Prosegue l’attuazione dell’accordo tra FederlegnoArredo e Comune di Milano per il rinnovamento del parco scolastico della città.
 
Sono state pubblicate dal Comune due nuove gare per demolizione/bonifica e ricostruzione scuola elementare di Via Brocchi, 5 e per la ricostruzione della Scuola Media di Via Strozzi, 11. Le scadenze per la consegna delle offerte sono, rispettivamente, il 18 marzo 2016 e il 18 aprile 2016.
 
Entrambe le opere - spiega il comunicato di FederlegnoArredo - potranno essere eseguite attraverso tecnologie costruttive Xlam o equivalenti (ad es. telaio).
 
Con l’accordo siglato nel marzo 2014, FederlegnoArredo si è impegnata a fornire al Comune di Milano un supporto tecnico gratuito per la progettazione delle prime opere: edifici scolastici in legno, veloci da realizzare, sismo-resistenti, a risparmio energetico ed economicamente sostenibili.
 
L’accordo ha l’obiettivo di introdurre nell’edilizia comunale un modello di edificio diffuso in particolare nel nord Europa, sfruttando i numerosi vantaggi delle scuole in legno rispetto a quelle tradizionali costruite in laterizi e cemento.
 
In primo luogo i tempi di realizzazione, drasticamente ridotti: secondo uno studio dei tecnici del Comune, ad esempio, la costruzione di un edificio in legno di 15 classi richiederebbe 8 mesi contro i quasi due anni di una scuola tradizionale. Altro vantaggio, la maggiore funzionalità: è possibile infatti modificare rapidamente la composizione delle aule e la stessa organizzazione degli ambienti interni.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui