Carrello 0
AZIENDE

Wavin Italia presenta il sistema Renova isolato

La soluzione per realizzare un impianto radiante nel pieno rispetto della norma

14/04/2016 - Wavin Italia, filiale italiana del Gruppo Wavin impegnata nello sviluppo di sistemi di tubazioni in plastica per il settore delle costruzioni e delle applicazioni per infrastrutture, presenta il nuovo sistema RENOVA isolato per impianti di riscaldamento e raffrescamento radianti.

Ideale per le ristrutturazioni e caratterizzata da una velocissima messa a regime, la soluzione ribassata a pavimento firmata Chemidro mantiene i vantaggi del sistema RENOVA incollato, pur adeguandosi ai requisiti imposti dalla norma UNI EN 1264-4 in relazione agli isolamenti minimi richiesti al di sotto di un impianto radiante.
 
Per mantenere lo spessore di 10 mm di massetto sopra il tubo è infatti necessario, secondo la normativa, che la “superficie di appoggio sia portante”. Una condizione che non può più essere verificata ponendo uno strato di isolamento flessibile al di sotto del pannello RENOVA e che renderebbe necessario l’innalzamento dello spessore per evitare possibili fessurazioni, favorendo al tempo stesso la perdita dei vantaggi della bassa inerzia termica.
 
Il sistema RENOVA incollato è infatti il risultato della combinazione tra il pannello RENOVA e delle lastre di poliuretano a resistenza meccanica maggiorata rispetto ai poliuretani tradizionali. L’elevata resistenza termica del poliuretano consente di minimizzare lo spessore di isolante, mentre la maggior resistenza meccanica assicura una minor sollecitazione ai carichi di compressione. Una combinazione perfetta che permette di mantenere uno spessore ridoto al di sopra del tubo di soli 10 mm, conferendo al sistema i seguenti importanti vantaggi:
 
Rispetto della norma UNI EN 1264-4: i pannelli isolanti accoppiati rispettano i requisiti delle installazioni più tipiche, al di sopra di ambiente riscaldato, di ambiente non riscaldato o direttamente sul suolo;
 
Bassa inerzia termica: grazie al ridotto spessore si ottiene una veloce messa a regime dell’impianto, rendendo il sistema particolarmente indicato sia per riscaldamento che per raffrescamento;
 
Risparmio energetico: grazie all’isolamento sottostante all’impianto, alla bassa inerzia termica ma anche all’impiego di tubo standard da 17 mm per cui il sistema è studiato; si evitano i superiori consumi di potenza ai circolatori dovuti alle tipiche perdite di carico che si avrebbero utilizzando tubi di diametro inferiore;
 
Garanzia di resistenza meccanica: l’utilizzo del pannello RENOVA isolato, in accoppiamento ad un massetto con le caratteristiche richiamate nei test effettuati da Wavin Italia S.p.A., per uso compatibile con quelli richiamati dal medesimo test, garantisce un pavimento finito privo di difetti e che si conservi nel tempo;
 
Velocità di posa: l’impiego del pannello RENOVA già accoppiato al pannello isolante consente di effettuare la posa in un’unica soluzione, invece che in due tempi diversi, posando prima un pannello isolante e poi il pannello RENOVA incollato.
 
Il pannello RENOVA è composto da una foglia rigida dotata di speciali nocche che permettono installazioni con massetti ribassati a ridotto spessore al di sopra del tubo e rappresenta la soluzione ideale per ristrutturazioni con interasse di posa multiplo di 50mm. La parte inferiore è costituita da uno strato collante che consente di applicare il pannello a strati preesistenti di pavimentazione o a sottofondi grezzi; le nocche perimetrali, opportunamente dimensionate, permettono invece il collegamento rigido per la sovrapposizione dei due lati.
 
Con il pannello è fortemente raccomandato l’uso del tubo multistrato Polystop, realizzato in polietilene PE-RT tipo II, la cui malleabilità consente una posa senza tensioni che possano tendere a sollevare il pannello o a far sollevare parte delle curve del tubo stesso.

WAVIN ITALIA su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati