Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la terza giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la terza giornata della fiera virtuale dell’edilizia
PROFESSIONE

Consulenze tecniche, RTP: ‘siano affidate solo a professionisti iscritti all’albo’

di Alessandra Marra

Richiesta anche la rotazione degli incarichi e l’aggiornamento dei compensi per i CTU

Vedi Aggiornamento del 30/04/2019
Commenti 6054
22/04/2016 – Affidare le consulenze tecniche a supporto dei magistrati solo a professionisti iscritti all’albo professionale e prevedere una rotazione degli incarichi per agevolare i giovani.
 
Ecco alcune delle proposte avanzate dalla Rete delle Professioni Tecniche (RPT) in occasione del convegno “Iscrizione del consulente tecnico agli albi professionali: garanzia di Giustizia più efficiente”, tenutosi il 19 aprile scorso a Roma nell’ambito del “Salone della Giustizia”.
 
Per l’occasione RTP ha presentato il Position Paper sul tema dei consulenti tecnici con una serie di proposte atte a definire i nuovi principi generali per l’affidamento di incarichi professionali agli ausiliari del giudice (consulenti tecnici nel giudizio civile, esperti nominati dal giudice, periti del giudice e consulenti del pubblico ministero).
 

Consulenze tecniche: solo a professionisti iscritti all’albo

Il primo principio evidenziato da RPT è il rafforzamento dell’obbligo d’iscrizione ad un albo o registro professionale, al fine di garantire un adeguato livello di professionalità. In tal modo si potrebbe tutelare maggiormente il cliente, considerando l’obbligo degli iscritti all’aggiornamento professionale e alla sottoscrizione di un'assicurazione professionale. 
 

Consulenze tecniche: rotazione degli incarichi

I Professionisti Tecnici chiedono anche che gli elenchi degli ausiliari siano costantemente aggiornati e suddivisi per macro-aree di riferimento. Bisogna inoltre introdurre maggiori garanzie di trasparenza nel conferimento degli incarichi attraverso un’equa rotazione e distribuzione degli stessi, con particolare attenzione per i giovani professionisti.
 

Professionisti tecnici: valorizzarne il contributo nei procedimenti giuridici

Oltre a questo, la Rete propone di valorizzare il contributo dei professionisti tecnici nei procedimenti giurisdizionali attraverso l’istituzione di sezioni specializzate, a composizione mista, per la risoluzione di giudizi di natura tecnico-scientifica che prevedano anche la partecipazione di esperti in materia.
 
Allo stesso modo, nei giudizi aventi ad oggetto temi di natura tecnico-scientifica, la Rete propone l’integrazione della giuria popolare con professionisti dell’area tecnica.
 
Infine, chiede che vengano aggiornati i compensi degli ausiliari del giudice (CTU), penalizzati dal mancato adeguamento degli onorari di periti e consulenti tecnici. 
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui