Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
NORMATIVA Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
AZIENDE

Bft lancia Giotto BT A, la barriera a uso intensivo per varchi fino a 6 metri

Commenti 2364
03/05/2016 - Giotto BT A è la nuova gamma di barriere elettromeccaniche in bassa tensione a uso intensivo per la gestione accessi nel settore Building Access Automation e Urban Access Automation. Con questa novità, Bft propone una serie di prodotti all’avanguardia in grado di offrire performance di alto livello, gestibili in modo efficace attraverso la piattaforma di comunicazione U-Link.
 
Grande potenza per varchi fino a 6 metri 
La gamma Giotto è composta da due linee diverse, entrambe a 24 Volt. Giotto BT A 30 U è la serie di barriere per passaggio utile fino a 3 metri, con tempi di apertura di 4 secondi, mentre Giotto BT A 30S U ha un tempo di apertura di 2,5 secondi.  Anche per le aperture più grandi, fino a 6 metri, Bft propone le due opzioni: Giotto BT A 60 U, con tempo di apertura di 5 secondi, e Giotto BT A 60S U, con tempo di apertura di 4 secondi. Tutti i modelli, inoltre, sono disponibili in colore grigio (RAL 7015) oppure personalizzabili a richiesta con specifici RAL.
 
Tecnologie per la massima precisione e affidabilità
Bft ha posto una particolare attenzione su alcune caratteristiche in grado di assicurare un funzionamento corretto e sicuro. Le barriere Giotto, infatti, hanno un finecorsa a relegazione elettronica e utilizzano la tecnologia Encoder per la reazione all’urto. Inoltre, è possibile equipaggiare la barriera con un’alimentazione a batteria, per garantire tutte le manovre d’emergenza anche in caso di black out.
 
Programmabile e connessa: la centrale diventa il cuore del sistema
L’unità di controllo installata sulle barriere Giotto BT A presenta caratteristiche importanti per l’installazione e la gestione del prodotto. È collocata, infatti, sul lato superiore per avere un accesso più semplice e veloce durante le operazioni di collegamento, programmazione e manutenzione. Inoltre, la possibilità di impostare scenari, attraverso un pannello di controllo a display, permette di facilitare l’assegnazione di parametri e ottenere installazioni più rapide e precise. A livello di interconnettività, la centrale è collegabile con altri dispositivi, attraverso la piattaforma di comunicazione U-Link, ampliando le possibilità di integrazione delle barriere con gli altri prodotti Bft o di terze parti tramite Clonix U-Link.
 
Un accessorio per ogni esigenza
Le barriere Giotto BT A sono un tassello di una soluzione adattabile a qualsiasi esigenza. Bft, infatti, mette a disposizione una serie di accessori per configurare in maniera ottimale ogni impianto. Si parte dalle opzioni per le aste – tonde, rettangolari, con siepe in alluminio e con articolazione a 90° – e si prosegue con i dispositivi come i trasmettitori, i lampeggianti e le colonnine. Le barriere, infine, sono integrabili con Clonix Uni AC U-Link, le nuove riceventi che possono comunicare con tutti gli operatori Bft – comprese le automazioni che non utilizzano il protocollo U-Link – e anche con i prodotti di terze parti presenti sul mercato. Grazie a delle specifiche schede di espansione B-EBA, le riceventi comunicano anche con altre interfacce create da Bft, come U-Base 2, il software che consente agli installatori un controllo totale delle centraline dotate di U-Link: comando, configurazione, diagnostica e lettura degli stati di I/O. 

Bft su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui