Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Lazio: 264 milioni di euro per l’edilizia sanitaria

di Alessandra Marra
Commenti 4643

87 interventi finalizzati all’ammodernamento tecnologico e alla messa a norma delle strutture regionali

Vedi Aggiornamento del 03/06/2016
Commenti 4643
31/05/2016 – Oltre 264 milioni di euro, tra fondi statali e fondi regionali, per l’ammodernamento tecnologico e alla messa a norma delle strutture sanitarie del Lazio.
 
Queste le risorse previste dalla Regione nel Piano per l’Edilizia Sanitaria, presentato lo scorso 27 maggio dal presidente del Lazio, Nicola Zingaretti e dal Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.
 

Edilizia sanitaria nel Lazio: ecco gli interventi

I fondi a disposizione sono ripartiti su 6 grandi ambiti di intervento:
- l’ammodernamento tecnologico, a cui viene destinato il 18,1% delle risorse (48mln);
- la rete perinatale, con investimenti che riguardano i reparti ostetricia, nido, i reparti di terapia intensiva neonatale e pediatria con l’11,2% (30mln);
- la rete della salute mentale (2% per 5 milioni 300mila euro);
- la rete ospedaliera, a cui è destinata quasi la metà delle risorse totali (128 milioni);
- il potenziamento della rete territoriale (6% per 15 milioni 800mila);
- la rete antincendio (14,2% con 27 milioni, 500mila).
 
Uno dei punti centrali del progetto è il rilancio e l’ammodernamento della rete regionale dei consultori. È stata prevista anche la ristrutturazione della rete dei centri di salute mentale. E poi il rafforzamento della sanità di prossimità e delle reti territoriali, a partire dagli investimenti per aprire nuove case della salute.
 
Sono previsti 65 milioni e mezzo per 33 interventi nelle Asl nel comune di Roma: Asl Rm1: 20 milioni 900mila euro per 15 interventi; Asl Rm2: 27 milioni 900mila euro per 12 interventi; Asl Rm3: 16 milioni 700mila euro per 6 interventi.
 
57 milioni e mezzo per 17 interventi sulle Asl nella Provincia di Roma: Asl Rm4 11 milioni 800mila euro per 6 interventi; per la Asl Rm5 10 milioni 900mila euro per 6 interventi; per la Asl Rm6: 34 milioni 800mila euro per 5 interventi.
 
Per quanto riguarda le altre provincie alla Asl di Viterbo sono stati previsti 10 milioni e 700mila euro per 6 interventi; per la Asl Rieti: 8 milioni e mezzo per 4 interventi; per la Asl Latina 10 milioni 600mila euro per 4 interventi e per quella di Asl Frosinone: 11 milioni 800mila euro per 6 interventi.
 

Edilizia sanitaria nel Lazio: i commenti

Il presidente, Nicola Zingaretti ha commentato: "In questi tre anni abbiamo rimesso a posto i conti, ripreso le assunzioni, mettendo a disposizione della rete ospedaliera nuovo personale. Adesso arriva la svolta sulle infrastrutture: erano anni che non arrivava un investimenti simile, il Lazio era molto indietro rispetto ad altre Regioni. È ora il tempo di investire”.
 
Ristruttureremo tutte le maternità, apriremo nuove case della salute, rifaremo la rete dei consultori per i servizi sociali. Insomma, tutte quelle reti vicine alle persone, che i cittadini aspettano da anni e sono contento che questo possa essere annunciato al ministero della Salute. Grazie a questa collaborazione, a questo riconoscimento del ministero della Salute, produciamo una nuova svolta in tutti i comuni che ospitano ospedali nella nostra Regione" ha concluso Zingaretti.
 
Beatrice Lorenzin ha aggiunto: "Abbiamo fortemente voluto questo intervento, c'erano i requisiti per poterlo fare. Abbiamo lavorato per normalizzare la vita sanitaria di questa Regione, cose che in altre regioni erano la norma, qui non c'erano. Ora l'obiettivo è far uscire il Lazio dal commissariamento.  Il disavanzo è attorno ai 300 milioni, cifra per cui una Regione non entrerebbe in un piano di rientro, deve quindi uscirne.  Ora dobbiamo correre. I cittadini avranno un risultato incredibile, anche la riduzione delle tasse perché le aliquote pagano questa situazione. Un quarto dello stanziamento nazionale è andato al Lazio". 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa