Carrello 0
RISTRUTTURAZIONE

Beni culturali, entro il 10 maggio i bandi per i 500 professionisti

di Alessandra Marra

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il concorso rivolto ad architetti, archeologi, archivisti, restauratori e storici dell’arte

Vedi Aggiornamento del 06/07/2016
02/05/2016 – Pubblicato in Gazzetta il decreto che disciplina la procedura di selezione per il reclutamento di 500 professionisti (tra cui architetti, archeologi, archivisti, restauratori e storici dell’arte) per il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo (Mibact).
 
Il decreto, oltre a definire le modalità del concorso, stabilisce che per ciascuno dei profili professionali entro il 10 maggio 2016 sarà pubblicato sul sito del Mibact il bando di concorso contenente l'indicazione del numero di posti a concorso e la loro distribuzione per regioni.
 
Viene specificato inoltre che l’intera procedura si concluderà entro il 31 dicembre 2016, anche se ciascuna commissione potrà chiedere un’eventuale proroga di 60 giorni.
 

Concorso beni culturali: i requisiti per accedere

Tra i requisiti richiesti per l'ammissione al concorso (da possedere alla data di scadenza dei termini per la presentazione della domanda):
- cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell'Unione Europea;
- età non inferiore a 18 anni;
- laurea specialistica o laurea magistrale relativa al settore disciplinare;
- diploma di specializzazione, o dottorato di ricerca, o master universitario di secondo livello di durata biennale, nelle materie elencate nei bandi di concorso ovvero eventuali ulteriori diplomi rilasciati dalle Scuole di alta formazione del Mibact;
- limitatamente  al  profilo  di  architetto, abilitazione all'esercizio della professione;
- idoneità fisica.
 
Sono quindi esclusi coloro che sono in possesso delle sola laurea triennale o di I livello. Se in possesso dei requisiti prescritti, ciascun candidato potrà presentare domanda per più concorsi.
 
Il candidato dovrà inviare la domanda di ammissione al concorso per via telematica, compilando il modulo riferito al concorso di interesse disponibile sul sito internet del Ministero.
 
La compilazione e l'invio on-line della domanda dovranno essere completati entro le ore 24 del trentesimo giorno, compresi i giorni festivi, decorrenti dal giorno successivo a quello dell'avviso nella Gazzetta Ufficiale di pubblicazione del bando.
 

Concorso beni culturali: modalità di svolgimento

E' previsto lo svolgimento di una prova di preselezione, per determinare l'ammissione dei candidati alle successive prove scritte, che si svolgerà entro il 29 luglio 2016.
 
La prova di preselezione consisterà in domande a risposta multipla in: elementi di diritto pubblico e amministrativo; elementi di diritto del patrimonio culturale; nozioni generali sul patrimonio culturale italiano. Fino a un massimo del 10% delle domande e' volto ad accertare la conoscenza della lingua inglese da parte dei candidati.
                                                                                                            
Le prove d'esame consisteranno in due diverse prove scritte (una teorica e l’altra pratica) e in una prova orale. Il punteggio massimo per ciascuna delle prove d'esame sarà 100 e per superarle sarà necessario conseguire un punteggio di almeno 70.
 
Il calendario e le sedi di svolgimento delle prove d'esame saranno pubblicati sul sito internet del Ministero e di tale pubblicazione sarà dato avviso nella Gazzetta Ufficiale almeno 20 giorni prima della data di inizio delle prove scritte.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
giuseppe

Quelli con laurea triennale perchè hanno studiato, poi dicono che non hanno avuto successo, ma se lo stato manco ci calcola. ANDATE TUTTI A QUEL PAESE. Stato di Merda!