Carrello 0
AZIENDE

ABB alimenta il sistema ferroviario del futuro

Gottardo 2016, Una vasta gamma di tecnologie innovative ABB per il tunnel ferroviario più lungo del mondo

17/06/2016 - Quando il Tunnel di Base del Gottardo entrerà ufficialmente in funzione alla fine del 2016, la strada ferrata da nord a sud passerà attraverso il tunnel ferroviario più grande al mondo. Le ultime tecnologie di ABB a basso consumo energetico garantiranno un’adeguata ventilazione e un approvvigionamento energetico sicuro per questa infrastruttura di rete ferroviaria.
 
La Svizzera è campione del mondo quando si tratta di treni: in media ogni abitante del Paese prende un treno 40 volte l’anno. Il Paese ha una rete ferroviaria altamente sofisticata con un facile accesso alle zone rurali e assicura anche un collegamento regolare tra le grandi città, su base oraria e in alcuni casi addirittura ogni mezz’ora. Eppure le esigenze dei passeggeri continuano ad aumentare. Questo è il motivo per cui le Ferrovie Svizzere stanno aumentano  non solo la frequenza dei loro orari, ma migliorano costantemente anche il loro materiale rotabile. ABB supporta questo processo, ad esempio con servizi che coprono l’intero ciclo di vita dei component del materiale rotabile e dell’infrastruttura ferroviaria, compresi gli interventi di manutenzione, di ampliamento e ammodernamento.
 
La Svizzera fissa gli standard internazionali
Oggi la Svizzera è il più importante paese per il trasporto ferroviario transalpino di merci. I cittadini svizzeri si sono espressi positivamente più volte per un trasporto di merci su rotaia. AlpTransit, noto anche come il New Railway Link through the Alps (NRLA), è un passo importante in questa direzione. Grazie all’NRLA la capacità annuale di trasporto merci tramite ferrovia sarà più che raddoppiata in termini di tempi e di linee entro il 2017.
 
ABB ha fatto parte del progetto del Gottardo per circa 100 anni
Sin dalla sua fondazione 125 anni fa, ABB Svizzera ha avuto stretti legami con il traffico ferroviario nel paese. Anche i predecessori di ABB hanno fornito grandi contributi all’elettrificazione delle ferrovie. All’inizio del 20mo secolo, ABB ha elettrificato il Sempione e il vecchio Tunnel del Lötschberg, insieme alla Galleria del Gottardo che aprì nel 1882, svolgendo così un ruolo chiave nell’ importante espansione dei valichi transalpini vitali.

Nel 1897, il predecessore di ABB, Brown Boveri & Cie (BBC), ha sviluppato il primo interruttore in olio ad alta tensione. Nel 1899 la prima locomotive elettrica standard in Europa fu alimentata con due motori BBC. Questo ha segnato l’inizio di una nuova era nel campo dell’elettrificazione ferroviaria.
 
La collaborazione tra ABB e SBB, la società ferroviaria federale del Paese, nel grandioso progetto della costruzione del Tunnel di Base del Gottardo, sottolinea la straordinaria forza innovativa e la vasta esperienza di ABB nel settore ferroviario e rappresenta un altro importante capitolo nella lunga storia di successo della collaborazione tra le due società.

Lo spirito innovativo e pionieristico di ABB è ancora oggi molto richiesto ad esempio nel progetto NLRA. Il Tunnel di Base del Lötschberg ha aperto nel 2007 dopo 10 anni di costruzione. ABB è stata responsabile della progettazione, della realizzazione, dell’installazione e della messa in servizio dei sistemi di distribuzione elettrica.
 
Le sfide nel tunnel ferroviario più lungo del mondo
La catena montuosa del Massiccio del San Gottardo si trova nel cuore delle Alpi svizzere. Il Tunnel di Base del Gottardo, il secondo valico transalpino ad essere costruito, si trova in profondità all’interno della catena montuosa. Vicino ai 57 chilometri di lunghezza, il Tunnel di Base del Gottardo – fulcro dell’NLRA – sarà la galleria ferroviaria più lunga del mondo dopo la sua messa in servizio. ABB ha fornito anche tecnologie per l’energia, inclusi interruttori isolati in gas ad alta tensione e apparecchiature di protezione per la fornitura di energia all’infrastruttura del tunnel. Circa 900 unità di media tensione garantiscono un’alimentazione di energia affidabile all’infrastruttura. Le unità devono sopportare condizioni climatiche estreme. La temperatura dell’aria può raggiungere oltre 40°C e l’umidità relativa può salire a circa il 70 per cento.
 
Le due gallerie a binario unico sono collegate attraverso 40 metri di vie di fuga, note anche come tagli trasversali. In queste vie di fuga sono stati installati sistemi di fornitura elettrica specifici per tunnel. È stato utilizzato un interruttore isolato in gas per superare le avverse condizioni del tunnel che includono lo scarico del sale, la polvere dei freni, le particelle di ruggine e quelle derivanti dall’abrasione della linea ferroviaria e catenaria. L’interruttore deve resistere alle ulteriori variazioni estreme di pressione causate dal passaggio dei treni.
 
Anche PMA, con sede a Uster, Svizzera, una società del gruppo ABB e leader di mercato nei sistemi di protezione cavi, ha ricevuto un ordine per la fornitura di oltre 10.000 luci di orientamento e di 450 sistemi di illuminazione per le  vie di fuga, che potrebbero salvare vite umane in caso di emergenza. PMA ha utilizzato un prodotto in poliammide ad alta qualità, appositamente formulato per questo scopo. Tra le altre caratteristiche, la sua resistenza a raggi UV, ad agenti atmosferici e al calore, lo rendono un prodotto davvero di spicco.
 
La qualità ABB sopra e di fianco alle rotaie
L’NLRA richiede forza e qualità innovative non solo in termini di soluzioni per infrastrutture di alta qualità. ABB ha sviluppato un azionamento per trazione nella sua fabbrica di Turgi per l’EC250, il nuovo treno ad alta velocità della Stadler Rail che viaggerà attraverso il Tunnel del Gottardo sulla rotta nord-sud a partire dal 2019. ABB produrrà il più grande trasformatore di corrente nella storia entro la metà del 2020 per questo progetto. Un totale di quattro unità di trazione sarà installato sotto ogni locomotiva EC2050.
 
ABB su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati