Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
AZIENDE

Clivet: SPINchiller3 free-cooling

L’affidabilità e il pay-back dei refrigeratori di liquido a tecnologia multiscroll con l’efficienza dei compressori ad inverter oggi in versione free-cooling per applicazioni che richiedono acqua refrigerata anche in inverno

Commenti 2049

15/06/2016 - SPINchiller3 Free-cooling di Clivet è la nuova serie di refrigeratori di liquido ad alta efficienza raffreddati ad aria per installazione esterna con potenza frigorifera nominale da 260 kW a 675 kW.
 
Free-cooling? Sì grazie.
La serie SPINchiller3 Free-cooling è la soluzione ideale per tutte le applicazioni in cui sia richiesto il raffreddamento dei locali anche in inverno come:
data centre e sale server per dissipare il calore generato dai processori
telecomunicazioni per disperdere il calore generato dagli apparecchi elettrici ed elettronici
processi industriali per la refrigerazione dei fluidi di processo
centri commerciali per smaltire il calore prodotto dalle persone, soprattutto nei momenti di maggior affollamento.

In tutte queste situazioni lo smaltimento del calore è una delle maggiori voci di spesa e poter sfruttare la bassa temperatura dell’aria esterna per generare gratuitamente parte della potenza frigorifera permette un risparmio che può raggiungere il 40% in zone geografiche con un clima rigido.

 
Perché la tecnologia multiscroll?
Gli impianti di climatizzazione negli edifici commerciali influenzano sia l’investimento iniziale che i costi mensili di gestione, per tutta la loro vita utile.

La soluzione con compressori multiscroll alla base di SPINchiller3 permette di ottenere un’efficienza energetica nel ciclo stagionale pari a quella ottenibile dai chiller dotati di compressori inverter (ESEER di 4.5) con un investimento iniziale nettamente inferiore rispetto a quest’ultima soluzione. Questo permette di abbassare il tempo di ritorno dell’investimento, portandolo al di sotto dei 3 anni.
La modulazione di potenza attraverso l’attivazione sequenziale di compressori di taglia diversa permette infatti l’adattamento puntuale ai carichi dell’impianto.

La superficie di scambio termico dimensionata per il funzionamento a pieno carico (EER riferita ai compressori a pieno carico con temperatura aria esterna di 35°C di 3.4) consente di raddoppiare l’efficienza di SPINchiller3 quando l’unità opera a carico parziale (EER riferita ai compressori a carico parziale con temperatura aria esterna di 20°C di 5.7). In condizioni di carico parziale infatti i compressori dispongono di una superficie di scambio molto maggiore con conseguente diminuzione della temperatura di condensazione e aumento della temperatura di evaporazione, riducendo la potenza assorbita dai compressori.

La modularità dei compressori garantisce inoltre una maggior affidabilità in quanto l’eventuale avaria di un compressore non pregiudica il funzionamento complessivo dell’unità.
 
Che contributo alla certificazione LEED?
La versione Excellence di SPINchiller3 Free-cooling soddisfa entrambi i prerequisiti 2 (Minimum Energy Performance) e 3 (Fundamental Refrigerant Management) dell’area tematica Energia e Ambiente.  Soddisfa inoltre i Parametri del Credito 4 (Enhanced Refrigerant Management) che consente di acquisire 2 punti.

In questo modo contribuisce all’ottenimento della certificazione LEED degli edifici  da parte dell’ente certificatore statunitense che promuove a livello mondiale il sistema di certificazione indipendente LEED.

Che vantaggi offre SPINChiller3 per l’installatore e il manutentore?
Le unità della serie SPINchiller3 Free-cooling, come tutti i prodotti Clivet, escono dalla fabbrica già collaudate funzionalmente e integrano in sé tutti i componenti necessari all’installazione, riducendo l’attività dell’installatore ai collegamenti elettrici ed idraulici. In questo modo si abbattono i tempi di installazione e si eliminano le variabili legate all’assemblaggio di componenti di fornitori diversi, con una sicurezza del risultato finale.
 

Clivet su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui