Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Mobilità alternativa, a ottobre i 12 milioni di euro del piano antismog

di Rossella Calabrese
Commenti 6625

Ministero dell’Ambiente: in arrivo la circolare per i punti di ricarica dei veicoli elettrici; ipotesi Conto Termico esteso alle auto green

Vedi Aggiornamento del 15/04/2019
Commenti 6625
29/07/2016 - Saranno disponibili in ottobre i 12 milioni di euro per la mobilità alternativa, una delle misure previste dal protocollo anti-smog sottoscritto il 30 dicembre scorso da Governo, Conferenza delle Regioni e Anci.
 
Lo ha annunciato il Ministro Gian Luca Galletti al termine del tavolo sulla qualità dell’aria che si è riunito nei giorni scorsi per fare il punto sullo stato di attuazione delle attività previste dal Protocollo.
 
Il Ministero ha fatto sapere che sono stati valutati positivamente progetti  per un importo di 5,5 milioni di euro complessivi per le città di Roma, Bologna, Milano e Torino: per le prime due, sono già stati firmati gli accordi di programma, mentre i restanti due saranno sottoscritti a breve.
 
Le risorse, ricordiamo, sono quelle del Fondo per la promozione di sistemi di mobilità alternativa, che ha una dotazione finanziaria di 12 milioni di euro, a cui sono stati affiancati ulteriori 6 milioni, subito disponibili per interventi di mobilità sostenibile, derivanti dai proventi delle aste di CO2.
 

La rete per la ricarica dei veicoli elettrici

Al tavolo il Ministro Galletti ha fatto sapere che è in via di definizione la circolare attuativa che definisce le procedure per i progetti di installazione delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici, finanziabili con il Fondo Kyoto, per un importo di 50 milioni di euro.
 
Il Piano nazionale infrastrutturale per la ricarica dei veicoli alimentati ad energia elettrica è stato pubblicato nel 2014. Nell’aprile 2016 è arrivato il Primo aggiornamento al Piano che ha fissato una serie di obiettivi per facilitare la diffusione delle auto elettriche e dei punti di ricarica: dovranno essere predisposti progetti specifici (definitivi ed esecutivi) per ogni infrastruttura e stazione di ricarica contenenti gli atti amministrativi necessari affinchè il Comune di riferimento rilasci l’autorizzazione. La circolare attuativa definirà quindi le procedure per la predisposizione dei progetti.
 

Conto Termico esteso ai veicoli a basse emissioni

Tra le novità annunciate c’è la possibilità - che il Ministero dell’Ambiente sta attualmente valutando - di estendere gli incentivi del Conto Termico all’acquisto di veicoli a basse emissioni. Il Conto Termico - ricordiamo - è il sistema di incentivi da 900 milioni di euro all’anno (700 per privati e imprese e 200 per le amministrazioni pubbliche) per i piccoli impianti di produzione di energia termica da fonti rinnovabili.
 
Il Conto Termico incentiva: interventi di efficienza energetica, la produzione di energia termica da rinnovabili, la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore, l’installazione di contabilizzatori di calore, l’installazione di impianti solari termici, la trasformazione di un immobile in ‘edificio a energia quasi zero’, ecc.
 
L’acquisto di veicoli a basse emissioni complessive, cioè veicoli ad alimentazione alternativa (elettrici, ibridi, a metano, biometano, GPL, biocombustibili, idrogeno) è stato incentivato con 100 milioni di euro per il triennio 2013-2015. Dopo il 2015 il Fondo non è stato rifinanziato. Se l’ipotesi del Ministero dell’Ambiente dovesse trovare applicazione, l’acquisto di veicoli a basse emissioni potrebbe essere inserito tra gli interventi ammessi al Conto Termico.
 

Le altre misure per la qualità dell’aria

Il Ministero ha ricordato che sono stati riaperti i termini per le richieste di finanziamento a valere sul fondo Kyoto per la riqualificazione energetica delle scuole, per circa 250 milioni di euro.
 
Il Ministro ha infine ricordato che nei giorni scorsi è stato firmato il decreto che definisce modalità e criteri per accedere ai 35 milioni di euro previsti per il programma di mobilità casa-scuola e casa-lavoro del Collegato Ambientale.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
QUIZ Bonus Casa: quanto li conosci? Partecipa