Carrello 0
RISTRUTTURAZIONE

Bolzano, 43 milioni di euro per ristrutturare le abitazioni

di Rossella Calabrese

8 milioni di euro che si aggiungono ai 35 già stanziati per il risanamento di prime case e alloggi convenzionati

Vedi Aggiornamento del 07/02/2017
27/07/2016 - La Giunta provinciale di Bolzano stanzia 8 milioni di euro per il risanamento di prime case e alloggi convenzionati. Il nuovo plafond si aggiunge ai 35 milioni di euro per il 2016 già deliberati a marzo scorso, con il programma degli interventi dell’edilizia abitativa agevolata per il triennio 2016-2018.
 
La misura del contributo provinciale al risanamento di prime case e alloggi convenzionati - spiega il comunicato - ha registrato un trend molto positivo, e per assicurare il contributo a tutte le domande presentate dai cittadini, la Giunta ha dovuto prevedere un maggiore stanziamento recuperando fondi da altri capitoli.
 
Oggi, su proposta dell’assessore competente Christian Tommasini, la Giunta ha pertanto deciso di modificare la delibera del programma di interventi: una parte della disponibilità assegnata ai Comuni per l’acquisizione di aree edificabili - e che non è stata ancora impegnata, pari a 8 milioni di euro - viene quindi spostata per finanziare due altre categorie di interventi. 
 
"Gli 8 milioni - ha spiegato Tommasini - sono suddivisi fra il capitolo dei contributi a fondo perduto per risanamento (a cui vanno ulteriori 5,5 milioni) e quello dei contributi a fondo perduto per risanamento convenzionato (ulteriori 2,5 milioni)”.
 
L’ammontare dei mezzi finanziari impegnati fino ad oggi per la concessione dei contributi a fondo perduto per la ristrutturazione (prime case e alloggi convenzionati) ha raggiunto i 12 milioni di euro.
 
Il contributo provinciale a fondo perduto per le ristrutturazioni rientra nel pacchetto di misure che la Provincia ha messo in campo a sostegno dei risanamenti in edilizia, assieme al finanziamento dell’anticipo del bonus fiscale statale (fondi per 13 milioni nel 2015 e per 15 milioni quest’anno) e al nuovo modello del risparmio casa (Bausparen).
 
“Stiamo parlando di aiuti concreti ai cittadini che intendono risanare la prima casa e allo stesso tempo di misure che contribuiscono al rilancio dell’economia locale con il sostegno alle piccole  medie imprese del settore edilizio” - ha concluso Tommasini.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati