Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Codice Appalti, commissari, permessi più veloci: si delinea il DL Semplificazioni
LAVORI PUBBLICI Codice Appalti, commissari, permessi più veloci: si delinea il DL Semplificazioni
LAVORI PUBBLICI

Banda ultralarga, pronto il secondo bando per 11 Regioni

di Paola Mammarella

La procedura sarà online. Domande entro le 13.00 del 30 settembre 2016

Vedi Aggiornamento del 06/02/2018
Commenti 3568
30/08/2016 – Pubblicato il secondo bando per la realizzazione della rete in fibra nelle aree bianche di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Marche, Lazio, Campania, Basilicata, Sicilia e Provincia autonoma di Trento.
 
La gara, di importo pari a 1.254.989.312 euro, ha come oggetto la concessione per la progettazione, la costruzione, la manutenzione e la gestione delle infrastrutture. Si seguirà lo stesso iter del primo bando, pubblicato a giugno, per la realizzazione delle reti in Abruzzo, Molise, Emilia Romagna, Lombardia, Toscana e Veneto.
 

Banda ultralarga, il bando

Le infrastrutture dovranno garantire servizi di connettività idonei a garantire in modo stabile, continuativo e prevedibile, una velocità di connessione superiore a 100 Mbit/s in downstream e ad almeno 50 Mbit/s in upstream nel 70% delle unità immobiliari. Nel restante 30% dei casi si dovrà assicurare una velocità di connessione di almeno 30 Mbit/s in downstream e almeno 15 Mbit/s in upstream;
 
La gara si svolgerà in due fasi:
1) prequalifica dei concorrenti, nel corso della quale gli operatori economici interessati devono fornire informazioni in riferimento ai requisiti minimi di partecipazione e sulle infrastrutture che intendono utilizzare;
2) valutazione delle offerte, nel corso della quale i concorrenti ammessi a partecipare alla gara saranno invitati a presentare l’offerta tecnica ed economica.
 
Gli interessati dovranno registrarsi al portale online di Invitalia, dove è possibile scaricare il bando integrale e i documenti di gara e su cui si svolgeranno tutte le procedure. Le domande vanno presentate entro le ore 13:00 del 30 settembre 2016.
 
La rete sarà di proprietà pubblica e verrà data in concessione per un periodo non superiore a 20 anni.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui