Carrello 0
AMBIENTE

Mobilità dolce, in arrivo 60 milioni di euro per la rete nazionale

di Rossella Calabrese
Commenti 7724

Alla Camera la proposta di legge per un sistema integrato di percorsi ciclo-pedonali, ex ferrovie, ‘cammini’ e strade storiche

Vedi Aggiornamento del 13/10/2017
Commenti 7724
16/09/2016 - Andrà in Aula alla Camera da lunedì 26 settembre il testo di legge per la tutela e la valorizzazione delle linee ferroviarie dismesse e la realizzazione di una rete di mobilità dolce. Si tratta di un testo unificato, nato a partire da quattro proposte di legge: 72 Realacci599 Bocci1640 Famiglietti1747 Busto.
 
Lo fa sapere Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente e Territorio della Camera e primo firmatario di una delle proposte di legge.
 
“Si vuole dare impulso a un sistema di percorsi intermodali e sostenibili - spiega Realacci -, sui quali pedalare e passeggiare, recuperando a tal fine il patrimonio dei nostri binari ‘dimenticati’, in sintonia con quanto proposto anche dalle associazioni riunite nella Confederazione Mobilità Dolce (Co.Mo.Do.).
 
Per l’attuazione del provvedimento, che istituisce la cosiddetta Rete nazionale della Mobilità dolce, è previsto uno stanziamento di 20 milioni all’anno per il triennio 2016-2018.
 
Creare una rete di percorsi ciclo-pedonali e integrarli con un sistema di mobilità dolce fatto di ex ferrovie, ciclovie turistiche nazionali, ‘cammini’ e strade storiche, è un’occasione straordinaria per valorizzare la bellezza dei nostri paesaggi e promuovere un nuovo turismo, per scommettere su ciò che rende l’Italia unica nel mondo: cultura, qualità, conoscenza, innovazione, territorio e coesione sociale”.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa