Carrello 0
AMBIENTE

Piccoli Comuni, Realacci: ‘La legge sia approvata entro il 2017’

di Alessandra Marra
Commenti 4666

Parte alla Camera l’esame del provvedimento che stanzia 100 milioni di euro per la valorizzazione dei borghi

Vedi Aggiornamento del 28/09/2017
Commenti 4666
27/09/2016 – Ieri, in aula alla Camera, è partita la discussione del disegno di legge che stanzia 100 milioni di euro in sette anni per la valorizzazione dei piccoli Comuni.
 
Il disegno di legge parte dal presupposto che “i 5.585 Piccoli Comuni presenti sul territorio non siano un’eredità del passato, ma una straordinaria occasione per difendere l’identità dei luoghi”; per questo il Presidente della commissione Ambiente della Camera e primo firmatario del testo, Ermete Realacci, spera che si arrivi all’approvazione definitiva per il 2017, Anno nazionale dei Borghi indetto dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.
 

Valorizzazione piccoli Comuni: le azioni messe in campo

Il disegno di legge, che si riferisce ai Comuni con popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti, prevede l’istituzione di un fondo unico per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei piccoli comuni; la dotazione del fondo sarà di 10 milioni di euro per il 2017 e di 15 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2018 al 2023.
 
Il fondo potrà finanziare interventi a tutela dell’ambiente e dei beni culturali, alla salvaguardia e alla riqualificazione urbana dei centri storici, alla messa in sicurezza delle infrastrutture stradali e degli istituti scolastici, nonché alla promozione dello sviluppo economico e sociale e all’insediamento di nuove attività produttive.
 
In particolare il Piano assicura priorità alla qualificazione e buona manutenzione del territorio, all’efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico, all’acquisizione e riqualificazione dei terreni e degli edifici in abbandono.
 
Infine il testo propone misure che favoriscono la diffusione della banda larga, una dotazione dei servizi più razionale ed efficiente, itinerari di mobilità e turismo dolce, la promozione delle produzioni agroalimentari a filiera corta.
 

Piccoli Comuni: come attuare la valorizzazione

Come specificato dal relatore Antonio Misiani, ai fini dell'utilizzo di queste risorse verrà predisposto un Piano nazionale per la riqualificazione dei piccoli comuni e un elenco di interventi prioritari e con criteri specifici per la presentazione dei progetti e l'aggiornamento annuale del piano.
 
Tra i criteri più significativi quello dei tempi per la realizzazione degli interventi e la capacità di coinvolgimento di soggetti finanziatori, pubblici e privati. I progetti finanziabili vengono poi individuati con DPCM e le risorse sono ripartite con decreto del Ministero dell'interno. 
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa