Carrello 0
BIG, MVRDV, Snøhetta e aMDL per la casa dell'acqua S.Pellegrino
ARCHITETTURA

BIG, MVRDV, Snøhetta e aMDL per la casa dell'acqua S.Pellegrino

di Cecilia Di Marzo

Presentati quattro innovativi e futuristici progetti per rinnovare la Flagship Factory

Vedi Aggiornamento del 17/02/2017

16/09/2016 – Sono stati svelati ieri a San Pellegrino Terme i progetti dei quattro studi invitati a ridisegnare la fabbrica in cui viene imbottigliata la storica acqua S.Pellegrino.
Quattro illustri studi internazionali, il danese BIG - Bjarke Ingels Group, l’olandese MVRDV, il norvegese Snøhetta e l’italiano Michele De Lucchi, hanno presentato le loro visioni a una autorevole giuria coordinata dal professor Luca Molinari, Architecture Consulting & Curatoriship e curatore della gara.
La commissione è composta da: Marco Settembri, Executive Vice President Nestlé S.A. e a capo di Nestlé Waters; Magdi Batato, Executive Vice President Nestlé S.A., Head of Operations; Stefano Agostini, Presidente e Amministratore delegato del Gruppo Sanpellegrino.
Insieme ai membri interni anche personalità internazionali come Elena Manferdini, architetto e Graduate Program Chair alla SCI-Arc della California; Giulio Cappellini, designer, architetto e fondatore di Cappellini; Laudomia Pucci, CEO di Emilio Pucci - Gruppo LVMH; Edwin Heathcote, architetto e critico di design del Financial Times. I giudici hanno valutato i progetti e le idee in base alla loro innovazione, efficienza, rispetto dell'ambiente, della sostenibilità e miglioramento dell’ambiente di lavoro per i dipendenti.

S.Pellegrino ha lanciato una gara di architettura su scala internazionale con lo scopo di rinnovare la propria casa a San Pellegrino Terme – luogo in cui sgorga - attraverso un design innovativo e tecnologicamente avanzato. La nuova struttura ha lo scopo di armonizzare la natura estetica dello stabilimento con il territorio circostante, prestando particolare attenzione all'immagine e ai valori del marchio S.Pellegrino che, sin dalla sua nascita nel 1899, ha sviluppato il suo impegno per l'innovazione e il progresso tecnologico.
Questo sforzo è anche una testimonianza dello stretto legame tra S.Pellegrino e il suo territorio, il luogo dove tutto è cominciato, e serve a riportare San Pellegrino Terme agli anni d’oro della Belle Époque, quando la città era un luogo esclusivo d’incontro per l'aristocrazia europea.

I quattro studi hanno sviluppato i loro progetti cercando di coniugare le nuove tendenze dell’architettura con i valori del marchio e il contesto naturale in cui il sito produttivo è collocato.

La nostra proposta abbraccia e migliora l’architettura esistente formando un elegante cornice che permetterà ai visitatori di sperimentare il potere e la purezza delle natura alpina circostante” afferma BIG.

E’ nata una stella! La nostra idea è quella di sollevare l’attuale fabbrica fuori dal paesaggio esistente dando nuova vita al sito industriale nel cuore di San Pellegrino Terme. Il nostro S.Pellegrino Experience Lab rafforza il legame con il marchio attraverso la stella” afferma MVRDV.

La Flagship Factory di S.Pellegrino sarà integrata all’area delle Terme San Pellegrino. La connessione tra un laboratorio esperienziale e la comunità unita all’ammorbidimento dell’impatto della fabbrica già esistente, contornata dalla vista delle colline situate dietro l’edificio, renderanno la Factory integrata al contesto sia fisicamente che visivamente”, afferma Snøhetta.

Essere naturali, essere puri, essere coscienziosi, essere cool e vivere all’italiana: questi i quattro temi chiave con cui abbiamo reinterpretato la Factory di S.Pellegrino, afferma Michele De Lucchi.

“I progetti presentati oggi ci hanno davvero stupito” afferma Stefano Agostini, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Sanpellegrino. “Tutti e quattro gli studi di architettura hanno interpretato la storia e i valori del nostro marchio talmente bene che sarà estremamente difficile determinare un vincitore. D'altra parte è per questo che abbiamo invitato a prendere parte a questa gara quattro studi di statura internazionale; vogliamo assicurarci che la nuova casa di S.Pellegrino, destinata a diventare il fiore all’occhiello del nostro Gruppo, possa stupire i visitatori che verranno a trovarci da ogni parte del mondo.

Entro la fine di settembre l’azienda annuncerà il vincitore e le tempistiche di realizzazione.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati