Carrello 0
AZIENDE

Bovema presenta il sistema dual-purpose

Controllo dei fumi e ventilative cooling

13/10/2016 - Sono sempre di più le realtà che si rivolgono a Bovema in cerca di una soluzione innovativa a un problema antico: la necessità di espellere grandi quantità di calore dagli edifici nel modo più efficiente ed economico possibile. Un problema che accomuna aziende provenienti da settori anche molto diversi: dalla gestione dell’energia elettrica alle telecomunicazioni, dalla lavorazione delle materie prime (plastica, carta, vetro, metalli…) ai siti logistici, senza dimenticare i centri espositivi e commerciali.

Bovema, da anni attiva nel settore dell’evacuazione di fumo e calore, sviluppa soluzioni di ventilazione naturale (ventilative cooling) per queste tipologie di edifici. Tali sistemi sono finalizzati all’estrazione del calore in modo naturale, vale a dire sfruttando i moti convettivi dell’aria, senza consumo di corrente elettrica.

Dal momento che i principi fisici alla base sono i medesimi, oggi è possibile dimensionare un sistema di Evacuazione di Fumo e Calore affinché lavori anche come Sistema per la Ventilazione giornaliera. Si parla in questi casi di sistemi ibridi o sistemi dual-purpose.
Il vantaggio dei sistemi dual-purpose sono notevoli: lo stesso sistema che ogni giorno espelle il calore in eccesso senza consumare energia (ventilative cooling), può entrare in azione in caso di incendio e contribuire alla sicurezza dell’edificio regolando l’afflusso di aria o controllando i fumi.

Bovema è leader di mercato in Italia per i sistemi dual-purpose, con un importante affaccio sul mercato internazionale. Proprio per un’installazione recente a Cuba è stato richiesto a Bovema la produzione di un sistema dual-purpose con caratteristiche davvero interessanti.
Il cliente, un’azienda italiana leader nella fornitura di sistemi per la gestione dell’energia elettrica, si è rivolto all’ufficio tecnico Bovema durante la realizzazione di strutture in muratura per il contenimento di trasformatori elettrici nell’isola caraibica. Il problema da risolvere era lo smaltimento del calore in eccesso prodotto dalle cabine contenenti trasformatori elettrici.

Sul tavolo tecnico di Bovema il cliente poneva tre obiettivi imprescindibili,
1. In termini prestazionali era necessario che il sistema di ventilative cooling estraesse il calore generato dal funzionamento dei trasformatori elettrici. La temperatura all’interno dell’edificio, doveva essere tassativamente mantenuta entro un determinato range di valori, pena blocco e guasti dei trasformatori.
2. In caso di incendio lo stesso sistema doveva reagire istantaneamente alla segnalazione di allarme e chiudere automaticamente tutti gli evacuatori per sigillare l’edificio, mentre lo spegnimento a CO2 entrava in azione. Solo a spegnimento avvenuto gli evacuatori dovevano aprirsi nuovamente per estrarre i gas residui dall’ambiente.
3. Doveva essere minimizzato l’impatto estetico sull’edificio, trattandosi di una ricostruzione storica posizionata in un luogo particolarmente importante per il turismo nell’isola caraibica.

L’ENFC a lamelle standard Bovema, installato in questo caso in facciata anziché in copertura, con il suo alto rendimento aerodinamico era il prodotto perfetto allo scopo. Si tratta infatti di un prodotto estremamente flessibile, che dà il meglio di sè nell’utilizzo in sistemi dual-purpose, capaci di fornire non solo evacuazione naturale dei fumi ma anche ventilazione naturale.

Bovema ha progettato anche la centrale di controllo grazie alla quale è stata automatizzata sia l’entrata in funzione del sistema in caso di incendio, sia l’auto-diagnostica mensile con cui il sistema rileva eventuali disservizi e li segnala al centro di automazione generale.
La lamiera di alluminio marino (lega AlMg3) con cui è prodotto l’ENFC a lamelle standard, lo rende resistente all’azione degli agenti atmosferici e in particolare, per le zone costiere, alla corrosione dovuta alla nebbia salina. L’alluminio inoltre è resistente e leggero, permettendo un’installazione più semplice rispetto a prodotti realizzati con altri materiali.
Le lamelle orientabili a tenuta all’aria e all’acqua, sono comandate da un doppio circuito ad aria compressa. La scelta del comando basato su aria compressa anzichè con alimentazione elettrica (che Bovema e’ comunque in grado di fornire) è dovuta, nel caso specifico, alla necessità di chiusura “a scatto”, non realizzabile con alimentazione elettrica che invece agisce su viti senza fine e quindi con tempi di intervento piu’ lunghi.

Bovema, specialista del risparmio energetico, opera da oltre vent’anni in tutta Europa nei settori dell’evacuazione fumi e calore, della ventilazione industriale e dell’illuminazione zenitale.
L’elevato grado di competenza pone oggi l’azienda come riferimento nella consulenza, progettazione e realizzazione degli impianti, garantendo elevati standard di qualità e completezza della gamma di prodotti e servizi offerti. Innovazione e studio ingegneristico sono i punti di forza che fanno di Bovema un interlocutore unico e specializzato, grazie anche alla capacità di offerta di prodotti realizzati su misura con sistemi produttivi conformi alla normativa ISO 9001.
Bovema assicura ai propri Clienti grande attenzione alle specifiche esigenze, seguendoli in tutti i processi di sviluppo del progetto: dallo studio alla produzione dei vari impianti, dalla messa in opera alla manutenzione periodica. Una customer care efficiente garantisce rapidità di intervento e di assistenza su tutti gli impianti realizzati. Il settore pose di Bovema è attrezzato per qualsiasi tipo di intervento con i più avanzati sistemi di controllo e con un’officina meccanica attrezzata per ogni esigenza del cliente.

 



BOVEMA ITALIA su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati