Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come si calcolano i limiti di spesa
AZIENDE

Laterlite: una lezione salutare e confortevole

Le soluzioni leggere e isolanti a base di argilla espansa Leca contribuiscono al benessere diffuso e all'efficienza energetica del nuovo complesso scolastico di Coreglia Antinelli, in provincia di Lucca

Commenti 2470
18/10/2016 - Coreglia Antelminelli, in provincia di Lucca, deve il proprio nome ad una delle famiglie che lungamente ne resse le sorti, i Coreglia appunto. Il Comune così come lo conosciamo oggi nacque nel 1861, con l’Unità d’Italia, ed al nome “Coreglia” venne aggiunto “Antelminelli” per distinguerlo da Coreglia Ligure, in provincia di Genova. Per le 5.260 persone che risiedono nel Comune della Garfagnana la realizzazione del nuovo polo scolastico nel borgo di Ghivizzano riveste una particolare importanza. Il polo scolastico ha visto una prima realizzazione negli anni scorsi - la scuola dell’Infanzia e Primaria "Manara Valmigli" - e più recentemente l'inaugurazione della nuova scuola secondaria di primo grado “Giuseppe Ungaretti”, per la cui costruzione sono stati utilizzati i prodotti Laterlite leggeri, resistenti e isolanti a base di argilla espansa Leca.
 
A completare il notevole intervento in ambito scolastico su questo piccolo Comune toscano c'è ora la nuova scuola secondaria di primo grado “Giuseppe Ungaretti”, con annesso progetto per un polo sportivo in corso di esecuzione che l'Amministrazione spera di inaugurare per la stagione 2016/17. Il progetto della nuova scuola è opera dell’architetto Stefano Dini, già autore di molti interventi nel centro storico di Lucca. I lavori sono stati affidati alla Società Cooperativa Mediavalle Garfagnana, con sede proprio a Coreglia. "L’opera si caratterizza per la scelta di soluzioni molto moderne - afferma l'architetto Stefano Dini -. In generale i sistemi e i prodotti utilizzati sono stati selezionati per la loro capacità di contribuire alla qualità diffusa e alle prestazioni in opera dell'edificio".

Ecco allora la previsione della ventilazione meccanica per il ricambio continuo dell’aria in ogni aula, l’illuminazione interamente realizzata con plafoniere al led di ultima generazione, un impianto fotovoltaico collocato sulla copertura che rende la scuola autonoma nella produzione di energia elettrica, l’utilizzo delle acque piovane per gli scarichi dei servizi igienici e un generatore di calore a pellet per l’utilizzo di fonti rinnovabili. Inoltre, la scuola è dotata di un cappotto esterno e di infissi con vetri isolanti, così come i prodotti Laterlite impiegati per la costruzione garantiscono all’edificio un notevole isolamento termico e acustico, con conseguente riduzione dei costi di gestione e incremento della sicurezza, del benessere e del confort per insegnanti e alunni.
 
Per l'isolamento termico controterra, su una platea di circa 600 m², è stata posata Leca Termopiù, la speciale argilla espansa che permette di realizzare sottofondi e vespai isolati termicamente in linea con le prescrizioni normative, e antirisalita di umidità con sicurezza e velocità esecutiva. Leca TermoPiù una soluzione decisamente più prestazionale ed esecutivamente più semplice e rapida rispetto al tradizionale sistema costruttivo contro terra, eseguito in vespaio con ghiaia o con sistemi di casseri in materiale plastico.

Leca TermoPiù presenta caratteristiche e proprietà tecniche di eccellente livello, che consentono di ottenere risultati qualitativamente ottimali e durevoli nel tempo: fra questi, in particolare, il basso coefficiente di conducibilità termica λ (certificato 0,09 W/mK), l’antirisalita di umidità (l’altezza di suzione dell’acqua per capillarità è inferiore a 3 cm), la resistenza a compressione dello strato posto in opera, in grado di supportare carichi ammissibili distribuiti sino a 100.000 N/m2, e una assoluta indeformabilità e inalterabilità nel tempo. “Il sistema Leca TermoPiù - afferma l'architetto Stefano Dini - è stato usato perché garantisce la massima velocità nella posa in opera ed un’elevata capacità di isolamento, che consente di ridurre il numero di strati applicati. A questo si lega anche un aspetto di tipo economico: riducendo le tempistiche di manovalanza e manodopera si abbassano i costi, a parità di prestazioni."

Leca TermoPiù è estremamente versatile nell’impiego (applicabile sfuso e in sacchi) e adatto per ogni tipologia di cantiere (piccola e grande superficie), tanto da consentire la realizzazione di vespai antirisalita nell’arco di poche ore. Dopo la posa dei sacchi o il pompaggio del prodotto sfuso, infatti, è sufficiente procedere alla posa di tessuto non tessuto e rete metallica e alla successiva formazione della soletta in calcestruzzo. Il tutto con tempistiche inferiori alle quattro ore per una superficie di 250 m2 in spessore 25 cm (prodotto sfuso).
 
Tra le diverse soluzioni scelte per un'elevata efficienza energetica, un ruolo strategico è affidato al sistema di riscaldamento del tipo radiante a pavimento, finalizzato al miglioramento sia del comfort degli utenti che della gestione termica complessiva dell'edificio scolastico. Forte delle positive esperienze analoghe, l'impresa ha proposto, in accordo con committenza e progettista, di utilizzare per il massetto di finitura del sistema orizzontale il nuovo PaRis 2.0, la soluzione della gamma di massetti di finitura Laterlite appositamente studiata per la realizzazione di massetti su sistemi di riscaldamento o raffrescamento radianti a pavimento.

PaRis 2.0 è un premiscelato fibrorinforzato a veloce asciugatura, antiritiro e basso spessore, fornito in sacchi pratici e pronti all’uso. Il vantaggio principale per questo tipo di utilizzo consiste nell’elevata conducibilità termica λ certificata 2,02 W/mK (di molto superiore ai massetti tradizionali); la presenza, nella miscela, delle fibre metalliche amorfe inossidabili consente sia il rinforzo del massetto stesso in termini di resistenza meccanica che l’omogenea e uniforme distribuzione del calore senza dover aggiungere termo fluidificanti.
 
Nel completamento degli strati orizzontali l'impresa ha scelto inoltre Lecacem Classic per i sottofondi a rasatura e gli strati di compensazione per il passaggio degli impianti elettrici ed idraulici, nonché di altri sottoservizi. Un "classico", appunto, della gamma di premiscelati in sacco leggeri e isolanti Leca, Lecacem Classic è il prodotto versatile e pronto all'uso per la realizzazione di sottofondi alleggeriti, strati di isolamento termico, pendenze, coperture e strati di compensazione. Prodotto estremamente resistente in opera, garantisce anche la massima praticità, in quanto la sua leggerezza gli conferisce la massima maneggevolezza, con il minimo dispendio di forze. 

Laterlite su Edilportale.com
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui