Carrello 0
AZIENDE

MB CRUSHER: un viaggio nel cuore di MB

Commenti 1563

Si aprono le porte del comparto produttivo per svelare i segreti della benna frantoio più venduta al mondo

Commenti 1563
05/10/2016 - In 15 anni dalla nascita, MB CRUSHER ha saputo rivoluzionare il concetto di frantumazione: con il suo frantoio applicabile direttamente alle macchine operatrici ha cambiato radicalmente le logiche di approccio al lavoro, aprendo scenari produttivi impensabili sino ad allora. La produzione negli anni si è ampliata e alle Benne Frantoio, si sono affiancati i più innovativi modelli di Benne Vaglianti, Frese e Pinze componendo la più vasta gamma presente sul mercato di macchinari e accessori dedicati all’edilizia e al riciclaggio.
 
Per la prima volta nella storia MB apre le porte del suo comparto produttivo e si racconta attraverso le immagini di un emozionante corto cinematografico. Un progetto che ha saputo cogliere l’essenza dell’idea originale dei fondatori – unire materia prima di eccellente qualità, innovazione tecnologica e passione umana – che ha portato l’azienda ad essere presente oggi in migliaia di cantieri dislocati in di più di 100 paesi nel mondo. Per le sue peculiarità e l’abbattimento dei costi di gestione in cantiere, MB si conferma infatti la scelta più indicata, sia in territori emergenti impegnati nella costruzione di infrastrutture primarie e opere di urbanizzazione, sia nei paesi storicamente più evoluti che affrontano costantemente i temi della riqualificazione di aree ex-industriali e di costruzione di nuovi quartieri residenziali.
 
All’interno del nuovissimo Quartier Generale di Fara Vicentino, su una superfice di oltre 17.000 mq, le mani sapienti degli uomini MB ed i macchinari di ultima generazione, plasmano la materia prima per dare vita ad un capolavoro 100% Made in Italy.
 
Per garantire un prodotto di qualità superiore MB ha scelto HARDOX”. Ed è proprio il taglio al plasma di lastre di grandi dimensioni, che sorprende per la sua precisione ed efficacia, nelle fasi iniziali di questo percorso. Un viaggio caratterizzato dalla simbiosi tra uomo e macchina, quello nel cuore di MB, costante dell’intero processo produttivo; è il caso dell’ accuratissimo processo di pulitura di ogni singolo elemento tagliato e della successiva fase di piega  in cui si mette in mostra la maestria del team MB. Le presse diventano estensioni delle braccia dell’uomo e realizzano i singoli componenti che verranno successivamente puntati e pre-assemblati.
 
Non si può restare indifferenti al fascino della linea di saldatura”. Il controllo qualità è manuale e sempre affidato agli occhi esperti del team, ma sono le macchine robotizzate e tecnologicamente avanzate a lasciare a bocca aperta. Si perde la percezione della dimensione ed il senso del peso nell’assistere alla danza che questi macchinari mettono in scena ogni giorno, 24 ore su 24. Fiammate di luce esaltano gli spigoli dei prodotti MB che prendono forma. La materia sembra cambiare il suo stato, da semplice ferro si compatta, per diventare una macchina MB.
 
È con un’accurata fase di sabbiatura, pulitura e successiva verniciatura che la benna assume il suo riconoscibile colore nero profondo, divenuto icona della produzione MB. Verniciatura rigorosamente manuale e ad acqua, un chiaro segno di precisione estrema e della sensibilità dell’azienda per la tutela dell’ambiente.
 
Già si intuisce la forma della benna, ma per diventare una vera MB la strada è ancora lunga e continua con la fase di assemblaggio dei vari componenti, che la renderanno la più prestante al mondo. Un rigoroso test di collaudo sotto stress, a garanzia di prestazioni d’eccellenza, certifica la qualità del prodotto. La benna può quindi “vestirsi” del caratteristico colore giallo MB, con l’applicazione di decalcomanie ad alta resistenza e rifrangenza.  Seppur effettuato in ogni singola fase di lavorazione, il controllo qualità a fine produzione verifica il superamento di oltre 500 parametri per garantire il potere di frantumazione MB.
 

MB su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui