Carrello 0
RISTRUTTURAZIONE

Cinema, 120 milioni di euro per chi ristruttura e investe in nuove sale

di Rossella Calabrese
Commenti 7715

E per i cinema storici sarà più facile il riconoscimento dell’interesse culturale

Vedi Aggiornamento del 05/12/2017
Commenti 7715
11/10/2016 - Incentivi per chi ristruttura e investe in nuovi cinema e semplificazione del riconoscimento della dichiarazione di interesse culturale per le sale cinematografiche storiche.
 
Sono due misure contenute nel disegno di legge per il cinema approvato dal Senato, che è stato presentato nei giorni scorsi dal Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, e dal Presidente del Consiglio, Matteo Renzi.
 
“Il disegno di legge - ha spiegato Franceschini - prevede la creazione di un fondo completamente autonomo per il sostegno dell’industria cinematografica e audiovisiva. Vengono garantite risorse certe per 400 milioni di euro all’anno (+150 milioni che corrispondono ad un aumento di oltre il 60%) e strumenti automatici di finanziamento con forti incentivi per i giovani autori e per chi investe in nuove sale e a salvaguardia dei cinema”.
 
Per quanto riguarda le sale cinematografiche, il ddl prevede un Piano straordinario fino a 120 milioni di euro in cinque anni per riattivare le sale chiuse e aprirne di nuove, con l’obiettivo di incrementare il numero degli schermi e la qualità delle sale coinvolgendo un numero molto più ampio di spettatori, soprattutto a favore del cinema italiano.
 
Invece, per favorire la conservazione e la valorizzazione delle sale cinematografiche storiche attraverso il vincolo di destinazione d’uso, viene agevolato il riconoscimento della dichiarazione di interesse culturale.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui