Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Verifiche sismiche: 5,6 milioni di euro dal bando Inail

di Paola Mammarella
Commenti 5490

Domande entro il 23 dicembre. In gara anche relazioni geologiche e lavori riconducibili alle indagini geognostiche

Vedi Aggiornamento del 24/12/2018
Commenti 5490
16/11/2016 – C’è tempo fino al 23 dicembre 2016 per partecipare al bando dell’Inail, che ha meso a disposizione 5,6 milioni di euro per la verifica della vulnerabilità sismica degli edifici di sua proprietà.
 

Verifiche sismiche, il bando Inail

Si tratta di un bando per l’affidamento di servizi attinenti l’ingegneria e l’architettura e la realizzazione di lavori sugli edifici di proprietà dell’Inail che, in base alla OPCM 3274/2003, possono rivestire un ruolo strategico o rilevante durante un evento sismico o una calamità.
 
Il bando si divide in sei lotti, per un importo complessivo di 5,6 milioni di euro. Le verifiche riguarderanno immobili situati in Emilia Romagna, Liguria, Piemonte, Sardegna, Lombardia, Lazio, Abruzzo, Trentino Alto Adige e Veneto.
 
Nei servizi da affidare sono compresi i saggi e le indagini geognostiche, i lavori riconducibili alla categoria OS 20B (indagini geognostiche), compresi i ripristini, l’esecuzione di analisi e indagini tecniche e le relazioni geologiche.
 

Verifiche sismiche, chi può partecipare al bando Inail

In base al disciplinare di gara, i professionisti, singoli o associati, che intendono partecipare, devono essere iscritti all’albo professionale o ai registri previsti dalla rispettiva legislazione nazionale.
 
Società, consorzi e raggruppamenti devono essere iscritti alla Camera di Commercio per lo specifico oggetto dell’appalto.
 
Data la complessità dell’oggetto dell’appalto, il bando richiede un fatturato globale (capacità economico – finanziaria), per servizi di ingegneria e di architettura, espletati nei migliori tre esercizi dell’ultimo quinquennio antecedente la pubblicazione del bando di importo pari almeno a due volte l’importo stimato del servizio richiesto, con riferimento al lotto per il quale si partecipa.
 
Per provare la capacità tecnica e professionale è necessario aver espletato, negli ultimi dieci anni antecedenti alla data di pubblicazione del bando, servizi professionali di valutazione del livello di adeguatezza sismica, progettazione di edifici in zona sismica, progettazione di interventi di miglioramento e adeguamento sismico per un importo pari a quello stimato inerente al bando.
 
Nel caso di offerta relativa a due lotti, il concorrente deve possedere i requisiti con riferimento al lotto di importo maggiore.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Sblocca Cantieri e Decreto Crescita, cosa ne pensi? Partecipa