Carrello 0
PROGETTAZIONE

Ponti, le ultime soluzioni adottate in Italia

di Paola Mammarella

Architetture di impatto che diventano parte integrante del paesaggio

Vedi Aggiornamento del 19/02/2018
14/11/2016 – Consentono il passaggio di veicoli e pedoni attraversando fiumi e valli. Ponti e viadotti hanno strutture e linee che diventano parte del paesaggio. Soluzioni tecniche innovative e scelte architettoniche di impatto destinate ad identificarsi con i luoghi in cui si trovano.
 
Ecco un esempio dei ponti realizzati in Italia negli ultimi anni.
 

Ponte Leonardo, Arezzo

Il Ponte, ultimato nel 2014 e stato progettato dallo studio Carlos Fernandez Casado, attraversa l’area ambientale protetta del fiume Arno. Ha due campate principali in alveo, sorrette da due archi inclinati in acciaio, e tre campate minori laterali, una delle quali è stata varata a spinta sopra il tracciato autostradale.


Ponte di Bari

È stato inaugurato a settembre 2016 il ponte strallato progettato dallo studio spagnolo Carlos Fernandez Casado. È dotato di un solo pilone di 78 metri, sghembo rispetto all’asse stradale, al quale sono ancorati i 30 stralli di acciaio che sorreggono i 225 metri di luce libera.

 

Ponte della Scienza, Roma

Intitolato a Rita Levi Montalcini, il ponte è stato terminato nel 2014. È stato progettato dallo studio APsT Architettura e costruito in cemento armato e acciaio armonico.
 foto: Emiliano Sabatini
 

Ponte della Musica, Roma

Intitolato a Armando Trovajoli, è un ponte ad arco realizzato in acciaio, cemento armato, calcestruzzo ad alta resistenza e legno. Gli archi sono leggermente inclinati verso l’esterno.È stato costruito nel 2011 su progetto degli studi inglesi Buro Happold e Kit Powell-Williams Architects.

 

Viadotto Darwin, Padova

Il viadotto è stato completato nel 2005 e realizzato in acciaio, con una luce complessiva 550 metri a 11 campate. È caratterizzato da tre archi in acciaio che sovrastano l’impalcato e che, oltre ad illuminare il viadotto, riprendono una forma caratteristica dell’architettura padovana.

 

Ponte Cittadella, Alessandria

Conosciuto anche come Ponte Meier, dal nome dell’architetto Richard Meier che l’ha progettato, è stato completato nel 2016 e inaugurato di recente. Attraversa il fiume Tanaro e la scelta del materiale, acciaio verniciato bianco, risponde alle esigenze di snellezza e dinamicità. La curvatura dell’arco segue il corso dell’acqua.


Ponte sul Crati, Cosenza

Chiudiamo questa rassegna con un ponte strallato ancora in fase di ultimazione. È stato progettato dall’architetto Santiago Calatrava e attraversa il fiume Crati in corrispondenza di Cosenza. La disposizione dei cavi e l’inclinazione dell’antenna sono tipici dei progetti firmati dall’archistar spagnola. L’opera si inserisce in un programma di riqualificazione dell’area.

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
maxante

Il ponte della musica è un'opera non adeguata alla storia ed al carisma della location: sembra un ponticello di una qualunque zona industriale o periferica, non ha caratteristiche di pregio estetico né funzionale, praticamente un vero pasticcio architettonico ed anche urbanistico! Classico esempio di quando si perde un'occasione per lasciare il segno dei nostri tempi nella città eterna!

thumb profile
maxante

Il ponte della musica è un'opera non adeguata alla storia ed al carisma della location: sembra un ponticello di una qualunque zona industriale o periferica, non ha caratteristiche di pregio estetico né funzionale, praticamente un vero pasticcio architettonico ed anche urbanistico! Classico esempio di quando si perde un'occasione per lasciare il segno dei nostri tempi nella città eterna!

thumb profile
!S!WCRTESTINPUT000000!E!

!S!WCRTESTTEXTAREA000001!E!


x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati