Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Agenzia del Demanio, online la razionalizzazione degli edifici pubblici

di Rossella Calabrese

Su una mappa 130 operazioni per ottimizzare spazi e costi e per realizzare i Federal Building

Vedi Aggiornamento del 16/06/2017
30/12/2016 - Utilizzare in modo razionale ed efficiente gli edifici pubblici e ridurre le spese delle Pubbliche Amministrazioni. È questo l’obiettivo delle operazioni messe in campo dall’Agenzia del Demanio, ora consultabili online su Razionalizzazioni e Federal Building, la nuova sezione della piattaforma OpenDemanio.
 
Con i piani di razionalizzazione avviati nel 2015, l’Agenzia del Demanio conta di ottenere a regime un risparmio di circa 200 milioni di euro l’anno entro il 2021. Il piano di investimenti per rendere più efficienti gli uffici pubblici, ottimizzando spazi e costi, prevede di utilizzare nei prossimi 5 anni 1,2 miliardi di euro, degli 1,4 già impegnati.
 

130 piani di razionalizzazione

La piattaforma consente di geolocalizzare le principali iniziative in corso: 130 piani di razionalizzazione che si stanno realizzando, o progettando, su tutto il territorio nazionale. Navigando sulla carta dell’Italia è possibile conoscere in dettaglio queste operazioni attraverso una scheda che illustra, per ogni singola iniziativa, gli edifici coinvolti, lo stato di avanzamento del progetto, gli interventi edilizi previsti, i finanziamenti necessari e quelli già approntati, i risparmi derivanti dalla riduzione o dall’abbattimento delle locazioni passive.
 

I Federal Building

Tra le operazioni più significative ci sono i cosiddetti Federal Building, attualmente 34 in tutta Italia: grandi edifici, come ex-caserme o ex-carceri, che verranno riqualificati per realizzare, in un’unica sede, poli amministrativi in cui raggruppare gli uffici pubblici e accorpare così i servizi ai cittadini.
 
Con il Federal Building, oltre ad utilizzare grandi spazi pubblici spesso non impiegati e in progressivo stato di degrado, si garantisce una significativa riduzione delle spese di gestione e della bolletta energetica. Questo modello consente quindi di riqualificare gli immobili secondo i criteri più moderni di efficienza e sicurezza, migliorando la qualità dell’ambiente di lavoro  e contribuendo al rilancio dell’economia attraverso la rivitalizzazione di intere aree urbane e la rigenerazione complessiva del territorio circostante.  
 

Rigenerazione e riuso del patrimonio pubblico

Il prossimo rilascio della piattaforma OpenDemanio riguarderà la rappresentazione e la localizzazione delle principali operazioni di rigenerazione e riuso che coinvolgono il patrimonio pubblico.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Partecipa