Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
NORMATIVA Superbonus, proposto tetto di spesa di 130mila euro per la messa in sicurezza antisismica
NORMATIVA

Beni culturali, dal CIPE 133 milioni di euro

di Alessandra Marra

Tre gli assi prioritari d’intervento: rafforzamento dotazioni culturali, sviluppo territori legati ai beni e assistenza tecnica

Vedi Aggiornamento del 15/01/2018
Commenti 4404
20/12/2016 – In arrivo più di 133 milioni di euro per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale italiano.
 
E’ stata, infatti, pubblicata in Gazzetta Ufficiale la delibera CIPE 45/2016 di approvazione del ‘Programma operativo complementare di azione e coesione Cultura e Sviluppo 2014-2020’.
 

Cultura e sviluppo: le risorse

Il valore complessivo del Programma è pari precisamente a euro 133,623 milioni, suddivisi in tre assi prioritari di intervento:
ASSE I - Rafforzamento delle dotazioni culturali (108,278 milioni euro);
ASSE II - Attivazione dei potenziali territoriali di sviluppo legati alla cultura (20 milioni di euro);
ASSE III - Assistenza tecnica (5,345 milioni di euro).
 
Il programma contiene un piano finanziario distinto per anno e un cronoprogramma di spesa dal 2016 al 2020.
 

Pon cultura e sviluppo: verso l’attuazione

All'attuazione del Programma provvederà il Ministero dei beni culturali che dovrà garantire:
- che le operazioni siano selezionate coerentemente alle norme comunitarie e nazionali applicabili per l'intero periodo di attuazione;
- la messa in opera di un sistema di gestione e controllo efficace ed idoneo a garantire il corretto utilizzo delle risorse finanziarie attribuite nell'ambito del PAC;
- il corretto caricamento dei dati relativi all'avanzamento procedurale, finanziario e fisico delle iniziative finanziate con risorse a valere sul PAC.
 

Beni culturali: gli interventi precedenti

Questo programma s’inserisce nelle azioni che il Mibact ha attivato nell’ultimo periodo per lo sviluppo dei beni culturali. Tra questi ricordiamo i  Pon Cultura, destinati agli interventi di tutela nelle 5 regioni del Sud Italia (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) per rafforzare i sistemi e le misure di sicurezza dei musei italiani e ‘Cultura Crea’ per le imprese creative che puntano a valorizzare le risorse culturali del territorio. 

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui