Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sconto in fattura e cessione del credito, per quali lavori sono consentiti?
NORMATIVA Sconto in fattura e cessione del credito, per quali lavori sono consentiti?
PROGETTAZIONE

Residenze universitarie, dal Miur i nuovi standard di progettazione

di Rossella Calabrese

In arrivo le linee guida per la realizzazione degli alloggi per gli studenti. Entro gennaio 2017 il bando

Vedi Aggiornamento del 14/02/2017
Commenti 3502
05/12/2016 - Tempi di realizzazione più rapidi, standard di progettazione innovativi, integrazione con il tessuto cittadino, compatibilità ambientale e incremento dei posti disponibili. Sono questi i criteri individuati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la realizzazione degli alloggi e residenze universitarie.
 
Il Ministro Stefania Giannini ha firmato i decreti con i nuovi standard minimi per la realizzazione degli alloggi e residenze universitarie e il nuovo bando di gara che consentirà di aumentare il numero delle strutture nel Paese.
 
I due decreti sono stati inviati alla Corte dei Conti per la dovuta registrazione. Il bando per le nuove residenze uscirà entro gennaio 2017.

Fra le novità del bando, una nuova linea di cofinanziamento per l’efficientamento energetico delle residenze, la riduzione dei tempi di realizzazione degli interventi, una maggiore attenzione alla localizzazione degli interventi nelle vicinanze delle sedi universitarie.
 
“Innalzare la qualità degli alloggi, renderli più vicini alle esigenze degli studenti universitari, più integrati con il tessuto urbano, sono alcuni dei criteri che stanno alla base dei nuovi standard minimi - sottolinea il Ministro Giannini - Con il nuovo bando si riducono poi i tempi di esecuzione, semplificando le procedure burocratiche, si pone una maggiore attenzione alla scelta degli spazi dove realizzare gli alloggi. Grazie alla legge di bilancio del 2016 abbiamo un cofinanziamento già disponibile di circa 60 milioni ai quali si aggiungeranno le economie derivate dai bandi precedenti”.

“Il nuovo bando firmato dal Ministro Giannini - dichiara il Sottosegretario all’Istruzione Davide Faraone - è un ulteriore importante passo sul percorso del diritto allo studio, che sta molto a cuore a questo Governo, come abbiamo dimostrato con le prime misure approvate in legge di Bilancio. Da quando abbiamo ricostituito la ‘Commissione paritetica alloggi e residenze per studenti universitari’ sono stati fatti importanti interventi in termini di investimento e di creazione di posti alloggio. Solo da settembre 2015 ad oggi sono stati investiti 100 milioni di euro per 22 residenze universitarie e un totale di oltre 3.300 posti. Per noi è fondamentale impegnarci per le nuove generazioni, costruire un tessuto sociale di pari opportunità. Vuol dire dare fiducia al futuro del Paese”.
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui