Carrello 0
Asylum firma la conversione del Warehouse Hotel di Singapore
CASE & INTERNI

Asylum firma la conversione del Warehouse Hotel di Singapore

di Cecilia Di Marzo

Un omaggio a tre distinte 'anime' di un ex-deposito sulle rive del fiume

24/02/2017 - Lo Studio di interior design Asylum ha convertito un ex-deposito di fine '800 a Singapore nel The Warehouse Hotel. Il boutique hotel, situato sulla riva del fiume che attraversa la città, è una combinazione di cultura, storia e talento con design e comfort di elevate qualità.

Uno spazio elegante ed enigmatico che rende omaggio a tre distinte epoche appartenenti al passato dell'hotel in modo che gli ospiti possano godere di un assaggio del periodo del commercio delle spezie, di quello in cui era una distilleria illegale, e, infine, immergersi negli inebrianti anni '80 in cui l'edificio ospitava la più famosa discoteca di Singapore dell'epoca.

Design e arredamento, industriale ma accogliente, sposano l'epoca passata con la moderna Singapore.

Chris Lee di Asylum ha dichiarato: "Il nostro obiettivo è stato quello di proteggere l'eredità della struttura, dando una nuova prospettiva al termine 'industriale'. L'ambiente è caldo e sofisticato per evitare che sia troppo evidentemente fondata su ciò che è stata in precedenza".

Trentasette camere, di sei diverse categorie, accoglienti e spaziose, progettate in toni tenui, con soffitti a doppia altezza e pareti in muratura originali lasciate a vista.

Il bar della hall e la reception sono pensate per essere luoghi per il relax, mentre sul tetto, la piscina a sfioro con vista sul fiume, costituisce un sorprendente momento di fuga nell paesaggio urbano di Singapore.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui